“Al centro della mia agenda, la sanità”. Si presenta Giusy Montoleone, neo- assessore a Favignana

redazione

“Al centro della mia agenda, la sanità”. Si presenta Giusy Montoleone, neo- assessore a Favignana

Condividi su:

sabato 20 Febbraio 2016 - 08:00
“Al centro della mia agenda, la sanità”. Si presenta Giusy Montoleone, neo- assessore a Favignana

Ieri Giusy Montoleone, medico di famiglia a Favignana e di origine marsalese, ha ricevuto dal sindaco Pagoto la nomina ad assessore, subentrando al posto di Emanuela Serra.
Le deleghe non le sono ancora state affidate ma nei programmi del neo – assessore, che a giorni presterà giuramento, ci saranno sicuramente il completamento di alcune delle iniziative che porta avanti dal 2013 insieme al sindaco, tra cui il centro di emodialisi che dovrebbe essere inaugurato entro l’estate, alla fine di alcuni lavori di ristrutturazione della sede che è già in possesso di tutte le autorizzazioni.
Un grande passo in avanti per la sanità dell’isola che, al momento, vede costretti 7 dializzati a spostamenti continui per sottoporsi alle cure – dice la Montoleone – anche dal punto di vista turistico, la nascita di questo ambulatorio, che dovrebbe avere circa 4 posti rene, sarà un grande passo in avanti permettendo a chi soffre di questa patologia di potersi curare anche in vacanza.
Al centro dei suoi obiettivi dunque la sanità, e non potrebbe essere altrimenti, anche perché, per condizioni geografiche, l’isola parte sicuramente in svantaggio. “Molti passi in avanti sono stati fatti in questi anni, ma manca ancora la specialistica e per questo bisognerà lavorare a lungo. Altre difficoltà nascono poi dal decreto Lorenzin, che ci impedisce di prestare determinati tipi d’assistenza e di questo ne pagano le conseguenze soprattutto gli anziani, che rappresentano la maggior parte della popolazione egadina e che hanno più difficoltà negli spostamenti”, continua la Montoleone.
Ma in cima ai suoi pensieri ci sono anche i giovani e l’ambiente “Cercherò di impegnarmi affinché i giovani, che ormai da tempo non possono più contare sul posto fisso, possano trovare nuovi stimoli imprenditoriali anche qui sull’isola che, soprattutto dal punto di vista turistico, ha molto da offrire e questo ce lo dimostrano i numerosi premi ricevuti nell’ultimo periodo. E se il turista si trova così bene da noi è perché negli anni ci siamo impegnati anima e corpo a tutelare l’ambiente e continueremo a farlo soprattutto impegnandoci in prima linea contro la questione Trivelle nel mare delle Egadi”.

Alessandra De Vita

Condividi su: