Controlli di Polizia, un arresto e quattro denunce. Gli uomini del Commissariato hanno identificato 30 pregiudicati e 50 veicoli

Claudia Marchetti

Controlli di Polizia, un arresto e quattro denunce. Gli uomini del Commissariato hanno identificato 30 pregiudicati e 50 veicoli

Condividi su:

giovedì 23 Luglio 2015 - 10:57
Controlli di Polizia, un arresto e quattro denunce. Gli uomini del Commissariato hanno identificato 30 pregiudicati e 50 veicoli

Continuano senza sosta i servizi di controllo straordinario del territorio posti in essere dalla Polizia di Stato, a tutela di cittadini e turisti contro i reati predatori quali furti o rapine e a garanzia della sicurezza della circolazione stradale. Nell’ambito di queste operazioni, il bilancio è stato di un arresto e quattro denunce. Nella giornata di martedì, lungo le vie principali del centro cittadino e in diverse contrade sono stati incrementati sensibilmente i posti di controllo, identificate circa 100 persone – tra cui 30 pregiudicati o comunque sottoposti ad obblighi da parte dell’Autorità Giudiziaria –  e controllati 50 veicoli, elevando contravvenzioni al Codice della Strada, per un importo di  1000 euro circa. Nell’ambito di tali servizi di prevenzione e vigilanza, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trapani, personale di Polizia, ha tratto in arresto Pietro Laudicina, classe 57’, dovendo lo stesso espiare la pena di due anni e tre mesi di reclusione per i reati di ricettazione e truffa. Quattro invece, come abbiamo detto, i denunciati alle competenti autorità ma in stato di libertà. Giovanni Monteleone, classe 81’, è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo Hashish. A seguito di un’articolata attività di indagine e di mirati servizi di osservazione e pedinamento posti in essere dalla Squadra investigativa del Commissariato di Polizia, veniva notato un continuo via vai di giovani presso l’abitazione del 34enne. Sottoposto pertanto a perquisizione, all’interno dell’appartamento sono state rinvenute e sequestrate numerose dosi di sostanza stupefacente e un bilancino di precisione, che hanno fornito indubbi riscontri utili a provare l’attività di spaccio. Tiziana Rizzuto, classe 74’, è stata segnalata per evasione dalla detenzione domiciliare. In questo caso, nell’ambito dei costanti controlli ai soggetti destinatari di provvedimenti restrittivi posti in essere dalla Sezione Misure di Prevenzione del Commissariato di P.S., la donna è stata sorpresa all’esterno del luogo di detenzione domiciliare e pertanto, avendo violato le prescrizioni dell’Autorità Giudiziaria, è stata segnalata per l’aggravamento della misura. Massimo Casano, classe 72’, è stato denunciato per esercizio abusivo dell’attività di scommesse. La Sezione Polizia Amministrativa e Sociale del Commissariato ha effettuato diverse verifiche presso i centri scommesse esistenti in Città, al fine di verificare la regolarità dell’attività svolta. A seguito di tali controlli, è stato riscontrato che il Casano gestiva un’attività di scommesse on-line in assenza della prescritta licenza. Personale della Squadra Volante, inoltre, è intervenuto presso il Centro Accoglienza “Essaraya”, sito in contrada Dammusello, per una lite tra cittadini extracomunitari. Ristabilita la calma, uno di loro, Nyassi Abdoulaye, classe 96’, originario del Gambia, è stato denunciato per i reati di lesioni personali, ingiuria, minaccia e violenza privata ai danni degli operatori della Struttura.

Condividi su: