Villaggio Fantastico di Natale: Damiano e De Santis presentano il progetto e rispondono alle critiche

Audrey Vitale

Villaggio Fantastico di Natale: Damiano e De Santis presentano il progetto e rispondono alle critiche

Condividi su:

Monday 15 December 2014 - 15:21

GUARDA IL VIDEO

Verrà inaugurato oggi alle 16 a Villa Margherita, il “Fantastico Villaggio di Natale”, l’iniziativa di marketing territoriale voluta dall’Amministrazione comunale e realizzata dalla direzione artistica dell’Ente Luglio Musicale che accompagnerà i trapanesi nell’arco delle intere festività.

Questa mattina, a Palazzo De Filippi si è svolta quella che doveva essere la conferenza stampa di presentazione della manifestazione, in cui però si è parlato prevalentemente delle contestazioni dei cittadini per quanto è stato realizzato nella fase di allestimento. “Il Villaggio non è ancora stato inaugurato – ha replicato il consigliere delegato Giovanni De Santis – ci sono tantissime iniziative di grande valore che arricchiranno la manifestazione e che coinvolgeranno molti  adulti e bambini, anche bisognosi“.

Saranno circa 20 i concerti realizzati all’aperto, all’interno delle chiese (un concerto d’organo a San Pietro chiuderà le manifestazioni) e dei palazzi storici del centro cittadino. In programma anche laboratori gastronomici per bambini a cura del centro “Nuara”,  i Mercatini di Natale, un villaggio del gusto in Piazza mercato del pesce.

SCARICA IL PROGRAMMA [ddownload id=”18127″]

Il Libro della "Cenerentola" in Piazza San Francesco

Il Libro della “Cenerentola” in Piazza San Francesco

E’ vero, c’è stato un problema di comunicazione – afferma il Sindaco Vito Damiano – se avessimo spiegato meglio quello che avevamo intenzione di fare probabilmente le cose sarebbero andate diversamente, anche questo rientra negli elementi di criticità che dovremo valutare per la realizzazione dei prossimi eventi. Vi ricordo però che abbiamo realizzato tutto ciò per offrire un servizio alla comunità, lo spirito che ci anima è questo, non vogliamo servirci della città come si è verificato per tanto tempo, questo è l’unico motivo che ci spinge ad adottare iniziative nella convinzione che possiamo migliorarci “.

GLI ELEMENTI SCENOGRAFICI SPARSI PER LA CITTA’
Gli elementi scenografici, ristrutturati e “rielaborati in chiave ironica“, provengono da rappresentazioni del Macbeth e dell’Aida di Verdi, della Carmen di Bizet, della Cenerentola di Rossini e della Madama Butterfly di Puccini.

Una provocazione” così la definisce De Santis rispondendo alle critiche di molti trapanesi che hanno contestato la scelta di posizionarle nei luoghi principali del centro storico.

Una "Sfinge" dell'Aida davanti Palazzo Cavarretta

Una “Sfinge” dell’Aida davanti Palazzo Cavarretta

Abbiamo recuperato scenografie dell’Ente Luglio Musicale, che erano abbandonate a marcire nei magazzini – chiarisce De Santis – grazie al lavoro dei nostri operai e artisti le abbiamo sistemate in pochi giorni e rese nuovamente fruibili. Non hanno nulla a che fare con il Natale? Il paradosso era nel nostro intento. Quando al teatro si affida un compito come questo, esso non può svolgerlo con spirito accondiscendente verso i desiderata di una popolazione, ma offre una visione diversa che ha come strumento anche la provocazione, specialmente in una città dove stagna la coscienza civile e civica, per questo abbiamo immaginato un altro modo di fare le cose. L’indignazione è un elemento fondamentale, se è servita a risvegliare le coscienze anche per scempi irreversibili che esistono da anni nel nostro territorio, ben venga“.

Nella notte, la grande sfinge a due facce, posizionata di fronte palazzo Cavarretta è stata danneggiata. “Io mi indigno per questo  afferma De Santis – perché le belle scenografie del luglio musicale in 24 ore sono state vandalizzate. Si tratta di un’operazione mafiosa di mortificazione del pensiero “.

Sfinge danneggiata

Sfinge danneggiata


LE GIOSTRE

Le giostre sono state percepite come il fulcro del progetto in realtà volevano essere un elemento di completamento, ma siamo stati costretti a far montare le strutture i primi di Dicembre, perché altrimenti gli operatori si sarebbero spostati altrove e avremmo perso la possibilità di sponsorizzazione – afferma Damiano – I giostrai inoltre si sono impegnati a dare ai bambini che non se lo possono permettere (circa 400) biglietti gratuiti per l’ingresso e la partecipazione”. 

LE LUMINARIE

Sono state “scoperte” delle luminarie abbandonate all’interno dei magazzini del Comune, alcune sono state recuperate e allestite nelle vie cittadine, altre no, perché considerate “orrende e eccessivamente folcloristiche” dall’organizzazione artistica. L’unico investimento nel 2014 è per l’acquisto di un cavo elettrico (per l’importo di 6 mila euro)  lungo un chilometro, che verrà riutilizzato per gli spettacoli del Luglio Musicale.  Non si capisce perché dunque il Comune, negli anni passati,  pur avendo a disposizione delle luminarie, le abbia invece  noleggiate investendo non poche risorse.

 IL FANTASTICO VILLAGGIO DI NATALE

Un Natale per i bambini, questo l’intento degli organizzatori nella realizzazione dell’evento. “Abbiamo consegnato quel quadrante urbano alla fantasia dei bambini – ha detto De Santis –  perché sono loro che devono usufruire degli eventi realizzati”.  All’interno di Villa Margherita verrà allestito il “Villaggio Fantastico”, con istallazioni e scenografie ma anche laboratori di pittura, di cucina, di fumetto, momenti di animazione, spettacoli teatrali e di giocoleria.

I COSTI

“A totale smentita di quanto pubblicato da alcuni organi di Stampa – precisa Damiano in un comunicato inviato alla stampa oggi –  il Comune non ha speso niente per gli addobbi, le giostre e il Villaggio Fantastico di Natale. Lo abbiamo detto più volte, e più volte è stato ribadito, che il Comune avrebbe realizzato con la collaborazione dell’Ente Luglio Musicale, iniziative per il Natale a costo zero per la collettività ed, eventualmente, si sarebbe richiesta una contribuzione assolutamente volontaria agli operatori commerciali”.

Siamo riusciti ad ottenere alcune sponsorizzazioni per finanziare il progetto  – ha detto De Santis – altre purtroppo le abbiamo perse a causa di questo dibattito, che ha portato solo danni limitando la possibilità di realizzare altre iniziative. I concerti verranno finanziati dal Luglio Musicale stesso e, con un contributo minimo d’ingresso al Villaggio di Natale, l’operazione dovrebbe essere a costo zero, se non addirittura in utile“.

Audrey Vitale

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta