Polizia Municipale: multati due locali del centro storico per occupazione illecita del suolo pubblico

redazione

Polizia Municipale: multati due locali del centro storico per occupazione illecita del suolo pubblico

Condividi su:

giovedì 04 Settembre 2014 - 17:26

Continuano a pieno ritmo i controlli sul territorio disposti dal comandante della polizia municipale Vincenzo Menfi. In particolare, i vigili urbani della squadra Annona, coordinata dall’ispettore capo Giuseppe Occhipinti, hanno multato due titolari di locali di gastronomie situati nel centro storico di Marsala che, trovandosi in una zona a traffico limitato, avevano completamente ostruito la via esponendo tavoli e sedie e quindi occupando l’intera sede stradale. Pur essendo in possesso dell’autorizzazione, i due trasgressori sono stati multati. Trattandosi di area pedonale era stata consentita – con apposita autorizzazione – la posa di sedie e tavolini in strada, ma siccome si tratta di una zona “ZTL”, il transito deve comunque essere consentito ai pedoni, ma soprattutto alle forze dell’ordine e ai mezzi di soccorso. I due gestori in questione, invece, avevano completamente
ostruito il passaggio, costringendo i passanti a fare lo slalom tra sedie e tavolini. Sono scattati due verbali da 168 euro e i due multati hanno dovuto rispettare i confini dettati dall’autorizzazione in loro possesso. Quest’anno il fenomeno si è notevolmente ridotto rispetto all’estate scorsa. Dai diversi controlli effettuati dalla polizia municipale sia nel centro che in periferia per verificare che piattaforme e tavolini posti davanti a bar, chioschi e ristoranti, fossero rispettosi dei limiti consentiti, sono scaturiti otto verbali ad altrettanti gestori per aver occupato illecitamente il suolo pubblico con una multa di 168 euro. In particolare si è trattato di un bar in via Roma, di due esercizi commerciali in piazza
Matteotti, un panificio in centro, un bar in via Isgrò, due in via XI Maggio,
un ristorante in via Caturca e un locale in via Cattaneo.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta