Forza Italia invita il centro destra all’unità

Gaspare De Blasi

Forza Italia invita il centro destra all’unità

Condividi su:

mercoledì 30 Luglio 2014 - 17:20

Partiti ed esponenti politici locali in fibrillazione all’indomani delle dimissioni del sindaco Giulia Adamo. In tanti cercano di capire chi saranno i candidati al ruolo di successore del dimesso primo cittadino per eventualmente “posizionarsi”. Soprattutto i Consiglieri comunali uscenti, che avendo percorso poco meno della metà dell’incarico, sono pronti  a “tornare in campo”.

Chi  non nasconde la volontà di rimanere a  Sala delle Lapidi è il capogruppo di Forza Italia, del quale per la verità si è parlato anche come possibile candidato al ruolo di sindaco: “Chi fa politica – ci ha detto Guglielmo Anastasi – non può nascondere la propria passione accompagnata da una sana ambizione. Ho appreso anche io, ma soltanto dalla stampa, di una mia possibile candidatura. Nessuno mi ha offerto la possibilità. Certamente se arrivasse la valuterei. Tengo a precisare però che potrei essere il candidato soltanto a condizione che tutto il centro destra stesse unito, non potrei mai accettare la candidatura solamente del mio partito”.

Nelle elezioni del 2012 Anastasi ritornò in Consiglio comunale, dopo anni di assenza alla politica diretta, candidandosi in una lista civica a sostegno di Giulia Adamo. “E’ stato un errore – ci dice l’esponente di Forza Italia -, dopo alcuni mesi di permanenza a Sala delle Lapidi mi sono accorto dell’errore che avevo fatto e del quale chiedo ancora scusa ai miei elettori. Oggi se dovessi, per ipostesi, essere il prossimo sindaco, sono sicuro che farei meglio della Adamo”. Ma Anastasi in pratica cosa rimprovera al sindaco che si è appena dimesso? “Sprechi e destinazione arbitraria di somme pubbliche. Ma in questo ultimo “passaggio” anche il fatto di essersi dimessa senza tenere conto delle urgenze della Città”. In sostanza il capogruppo di Forza Italia a Sala delle Lapidi avrebbe preferito il vice sindaco Antonio Vinci alla gestione  commissariale.

“Stiamo perdendo  tempo  continua Anastasi -. I precari rischiano il licenziamento, il bilancio non è ancora arrivato in aula e sono quasi sicuro che avremo delle grosse difficoltà ad approvarlo entro i tempi stabiliti. Del Piano di Opere Pubbliche Triennali non si è saputo più nulla. Il Commissario straordinario intanto non è stato ancora nominato dalla Regione e ogni cosa, al Comune, sembra essersi paralizzata. Un po’ di amore per la Città da parte del sindaco uscente, avrebbe consigliato di attendere che queste importanti opere venissero esitate prima  di rassegnare le dimissioni”. Sempre nel campo del centro destra oltre al nome di Anastasi come possibile candidato a sindaco si fa anche quello dell’avvocato Paolo Ruggieri, ex Consigliere ed assessore alla provincia Regionale. “Se la scelta del centro destra dovesse ricadere sull’amico Paolo – conclude Anastasi – sappia che avrà il mio incondizionato sostegno”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta