Amministrative: sette candidati a Mazara e Salemi, due a Salaparuta e Calatafimi – Segesta

Vincenzo Figlioli

Amministrative: sette candidati a Mazara e Salemi, due a Salaparuta e Calatafimi – Segesta

Condividi su:

Thursday 08 May 2014 - 11:31

Trentasette i Comuni in cui si voterà in Sicilia per le prossime amministrative, in programma in coincidenza con le Europee del 25 maggio. In provincia di Trapani si andrà al voto per il rinnovo di quattro amministrazioni comunali: Mazara, Salemi, Salaparuta e Calatafimi – Segesta.

Al centro della scena, nelle ultime settimane, è stato soprattutto il ritorno in campo di Vittorio Sgarbi, che dopo la vittoria di cinque anni fa e le dimissioni successive allo scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni mafiose, ha deciso di ricandidarsi con il Partito della Rivoluzione. Dovrà vedersela con sei sfidanti, tra cui Domenico Venuti, sostenuto da Pd, Udc e Articolo 4, molto vicino a Baldo Gucciardi, capogruppo dei democratici all’Ars. Il Nuovo Centrodestra candida Salvino Amico, mentre Nicolò Gucciardi è sostenuto da Forza Italia e dalla lista civica Salemi nel Cuore. Altre due liste civiche – Cittadini in Comune e Salemi che cambia – candidano, rispettivamente, Antonino Ardagna e Giovanni Armata. Il Movimento Cinque Stelle punta invece su Nicola Trapani.

A Mazara, il tema principale riguarda, naturalmente, la conferma di Nicola Cristaldi. Il sindaco uscente, sostenuto da tre liste (Futuristi, Liberi e Osservatorio Politico) anche in questo caso, dovrà vedersela con altri sei candidati. Nell’area del centrodestra, ci riprova Toni Scilla, che ha dovuto rinunciare al simbolo di Forza Italia, ma potrà comunque puntare sul supporto di tre liste (Mazara nel Cuore, Socialisti per Mazara, La Svolta). Il Nuovo Centro Destra punta le sue fiches su Giuseppe Siragusa, che ha inserito nella sua squadra assessoriale due ex componenti della giunta Cristaldi, Duilio Pecorella e Riccardo La Rosa. Nel centrosinistra ci riprova invece l’ex consigliere provinciale Pino Bianco, sostenuto da Pd e Democratici Riformisti – Udc. Leo Falco è il candidato del Movimento Cinque Stelle, mentre l’ex assessore provinciale Vito Torrente, dopo aver preso le distanze dall’Mpa e aver  flirtato con il Pd, si presenta con cinque liste civiche “Voci Democratiche”, “Libera Intesa”, “Insieme si può”, “Insieme per Mazara”, “Movimento Diritto alla città”. Roberto Frazzetta è invece sostenuto dalla lista civica “Frazzetta sindaco”.

Di più semplice lettura la situazione a Salaparuta e Calatafimi – Segesta, dove la sfida è tra due candidati.

Nel primo caso, la contesa è tra l’ex sindaco Michele Saitta (Salaparuta nel Cuore) e Vincenzo Fontana (Impegno e Responsabilità). Nel secondo si viene dall’arresto e dalla successive dimissioni del sindaco uscente Nicolò Ferrara. Uno dei due candidati (cugino dello stesso Ferrara) è Vito Sciortino, appoggiato da Udc, Pd, Movimento Politica e Valori e Noi per la Sicilia. Dovrà vedersela con Donatella Anselmo, unica donna candidata a sindaco in provincia di Trapani in questa tornata elettorale, sostenuta dal Movimento Cinque Stelle e da altre liste civiche.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta