Trapani: si apre una voragine vicino al passaggio a livello di via Marsala, disagi per i cittadini

redazione

Trapani: si apre una voragine vicino al passaggio a livello di via Marsala, disagi per i cittadini

Condividi su:

Thursday 22 September 2022 - 17:18

Una vera e propria voragine si è aperta a Trapani, nei pressi del passaggio a livello della via Marsala. E’ il tratto della via Capitano Sieli che si incrocia con la via Libica, in cui quotidianamente transitano molte vetture che si immettono sulla via Virgilio. A determinare il cedimento della carreggiata un nuovo guasto alla condotta fognaria. Inevitabile lo stop alla circolazione, con inevitabili disagi per il traffico cittadino.

La vicenda ha suscitato diverse prese di posizione da parte della politica locale, con riferimento anche al progetto di realizzazione del sottopasso. Cristina Ciminnisi (M5S): “C’è ancora chi si ostina a non vedere i limiti del progetto del sottovia ferroviario in quell’area, limiti che ancora una volta si manifestano in tutta la loro evidenza e che il Comitato “NO SOTTOPASSO” sta cercando di mettere in luce.Il progetto del sottovia ferroviario non tiene conto della capacità di smaltimento della rete fognaria, più volte riparata e andata in crisi per guasti e malfunzionamenti. E’ evidente che quell’area sarà destinata ad allagarsi già in condizioni di pioggia normale, con riversamento delle acque meteoriche direttamente nel sottopasso a causa della assoluta inadeguatezza del sistema di smaltimento delle acque reflue. Questa è solo una delle ragioni per cui, negli anni, ci siamo occupati di questo progetto. E continueremo a farlo, per difendere quel che rimane di un importante corridoio verde della nostra Città da un’opera inutile e non funzionale”.

Dura anche la presa di posizione della segreteria comunale di Fratelli d’Italia: “Il Re è nudo! Svelato il grande segreto, ora sappiamo a cosa realmente servirà il sottopasso! Non a risolvere le problematiche legate alla circolazione veicolare ma a contenere le miglia di tonnellate di melma che da ore si stanno riversando sulla via Marsala insomma una costosissima fossa imhoff (pozzo nero). Tranchida evidentemente pensava di prendere due piccioni con una fava per contenere definitivamente i continui sversamenti di liquami lungo la via Marsala ed eliminare un passaggio a livello, ma così, ironia a parte, non è stato. La voragine di via Marsala altro non è che la prova di quelle che sono state le critiche mosse dalle associazioni e dal nostro partito nei confronti del sindaco e del suo dannoso progetto di sottopasso, senza avere la benché minima visione di Trapani, sulla principale porta d’ingresso della città, della viabilità, dei trasporti per via ferrata, il nulla. Qualora ce ne fosse ulteriore bisogno, si è manifestata per l’ennesima volta la totale incapacità di porre la parola fine ad una serie di problematiche elementari, come la sistemazione di 100 metri di conduttura e pensare che alle scorse elezioni si era ammantato del ruolo di comprovato amministratore e invece era solo un venditore di fumo.Tra un anno i trapanesi saranno chiamati a fare un bilancio dei suoi disastri, dei costi alla comunità, delle occasioni perse e, ad oggi, l’azione amministrativa pare si possa plasticamente tradurre in quella voragine in cui non possiamo consentire che sprofondi la nostra amata Trapani.”

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta