L’Itet Garibaldi studia la Cantina Fina che si dota di un nuovo impianto energetico

redazione

L’Itet Garibaldi studia la Cantina Fina che si dota di un nuovo impianto energetico

Condividi su:

giovedì 10 Febbraio 2022 - 17:05

A Scuola di OpenCoesione (ASOC) è un percorso didattico innovativo di PCTO finalizzato a promuovere e sviluppare nelle scuole italiane principi di cittadinanza attiva e consapevole, attraverso attività di ricerca e monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici europei e nazionali.

Un progetto che vede la collaborazione di Europe Direct Trapani-Sicilia per aiutare gli studenti a conoscere e comunicare nei territori dove vivono. La 3 D S.I.A. dell’ITET “Garibaldi” di Marsala, guidata dalla docente Nicoletta Reina, ha formato un team Asoc: i SolarWine.

Il team ha scelto di monitorare il finanziamento mirato all’efficientamento energetico delle Cantina Fina di Marsala, grazie alla piena disponibilità della famiglia attraverso Marco Fina.

E’ la prima volta che il progetto studia da vicino un’azienda privata e siamo orgogliosi di dare un contributo in relazione alla “lettura” del territorio dal punto di vista delle energie rinnovabili e dell’apporto dato da queste ad un sistema economicamente virtuoso”, ha fatto sapere la dirigente scolastica Loana Giacalone.

La ricerca di dati ha portato il team SolarWine ad elaborare diversi filoni di ricerca. Gli studenti hanno imparato tutto sugli impianti solari, sui pannelli, sulle superficie necessarie, sui sistemi di accumulo di energia, sulla potenza dei Kw. E soprattutto, hanno imparato che l’utilizzo delle energie rinnovabili abbatte notevolmente la quantità di emissione di CO2 nell’ambiente.

Obiettivo del team del Commerciale di Marsala, sarà quello di sensibilizzare la comunità civile e le singole imprese ad abbracciare dei comportamenti eco-sostenibili, e soprattutto a far conoscere le numerose opportunità di finanziamento messe a disposizione della Comunità Europea.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta