No Revenge Porn, il Consiglio comunale di Partanna approva la mozione

redazione

No Revenge Porn, il Consiglio comunale di Partanna approva la mozione

Condividi su:

mercoledì 01 Dicembre 2021 - 14:57

Il Consiglio Comunale di Partanna ha approvato all’unanimità la mozione ‘Stop Sexting and Revenge Porn’ che si rifà alla campagna di sensibilizzazione lanciata dall’organizzazione Mete Onlus con il patrocinio dell’Assessorato Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale e della Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Una campagna socio-educativa che punta a promuovere la diffusione di un apposito Manifesto all’interno degli istituti scolastici secondari di primo e secondo grado della Regione Siciliana in seguito a una nota divulgativa dell’Assessore Roberto Lagalla, per generare consapevolezza sul tema tra i più giovani. La proposta del Consiglio, presieduto da Massimo Cangemi, è quella di interessare dell’argomento tutte le scuole presenti nel territorio, le Associazioni locali, e soprattutto quelle che hanno per protagoniste le donne, per condividere il messaggio contro il revenge porn (pornovendetta in italiano) che consiste nella divulgazione non consensuale di materiale, immagini o video, di contenuto sessualmente esplicito, con lo scopo di danneggiare fisicamente o psicologicamente la persona rappresentata. Lo stesso Consiglio si rifà a una recente iniziativa dell’Anci, che è intervenuta per sottoscrivere un nuovo protocollo con la rete dei centri antiviolenza per promuovere e sviluppare progetti e iniziative finalizzate alla prevenzione e al contrasto della violenza maschile contro le donne.

La mozione è stata proposta alla Giunta Comunale e al sindaco, Nicolò Catania, per l’inoltro del documento al Parlamento, alla Commissione Parlamentare d’inchiesta sul femminicidio, e su ogni forma di violenza di genere, alla Commissione della Regione Siciliana “Salute, servizi sociali e sanitari”, per esortare alla elaborazione e approvazione di provvedimenti normativi che  tutelino donne e uomini vittime di revenge porn, e promuovere e appoggiare ogni possibile iniziativa deputata a combattere il revenge porn. Proprio nei giorni scorsi il primo cittadino in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne aveva lanciato la proposta di un ciclo di eventi dedicati all’educazione alla nonviolenza, rivolti in modo specifico agli uomini.

Il sindaco, a nome della Giunta, ha mostrato particolare apprezzamento sulla mozione complimentandosi con l’intero Consiglio. Soddisfatta anche l’assessore alle Politiche Sociali, Noemi Maggio, per il sostegno dato all’Associazione ‘Mete Onlus’, presieduto da Giorgia Butera, sempre impegnata per l’affermazione dei principi di rispetto e legalità.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta