L’assessore D’Alessandro: “Sulla distribuzione idrica pronti diversi progetti per Marsala”

redazione

L’assessore D’Alessandro: “Sulla distribuzione idrica pronti diversi progetti per Marsala”

Condividi su:

sabato 06 Novembre 2021 - 07:00

Nei giorni scorsi ennesima, anche se parziale, interruzione dell’erogazione idrica soprattutto nella parte nord e nel centro urbano di Marsala.

Assessore Giuseppe D’Alessandro, non abbiamo avuto notizia di cantieri che riparano falle nella rete di distribuzione dell’acqua. Che cosa è accaduto?

“Questa volta, come non di rado d’altronde, la “responsabilità” è dell’energia elettrica che alimenta le pompe di distribuzione dell’acqua di contrada Sinubio. La notte tra il primo e il due novembre uno sbalzo di corrente ha fatto saltare il contatore e di conseguenza si è interrotto l’approvvigionamento. Quando nelle prime ore della mattina gli addetti si sono recati sul posto hanno trovato le vasche che riforniscono la parte nord della città quasi vuote, visto che l’acqua è stata distribuita ma senza luce non si sono potute rifornire. A questo punto i responsabili del settore hanno chiuso la distribuzione verso altri settori della città, per permettere alle vasche di riempirsi. Ci sono stati disagi a macchia di leopardo, ma dopo poche ore tutto è tornato alla normalità”.

A proposito di normalità, c’è uno sbalzo di luce e finisce che manca l’acqua in una città come Marsala?

“Si e infatti stiamo provvedendo. Con gli uffici siamo giunti alla conclusione che occorre l’istallazione di un sensore d’avviso che, collegato con la squadra di pronto intervento, faccia sapere con tempestività come e dove intervenire per evitare disservizi prolungati nel tempo”.

I cittadini ci manifestano timori vista la ripresa di cantieri stradali. In buona sostanza si chiedono se per caso dovendo intervenire in un settore si finisce per rompere la tubazione che distribuisce l’acqua.

“Lo escludo e comunque gli addetti al settore acquedotto sono pronti ad intervenire. E’ predisposto, se ci fosse bisogno, un tubo alternativo in sostituzione di quello che si dovesse guastare e che si può installare subito”.

Quali lavori sono previsti nel settore idrico in tempi brevi?

“Intanto partiranno quelli per potenziare la distribuzione dell’acqua in contrada Spagnola. Come si saprà ormai si lavora in sinergia con altre realtà. Abbiamo presentato quattro progetti assieme all’Ato Idrico e inoltre stiamo provvedendo ad un allacciamento con la rete idrica che, proveniente dal comune di Menfi e attraversando in pratica tutta la Valle del Belice, porterà ulteriore acqua nei comuni di Mazara del Vallo, Petrosino e Marsala”.

Lei è anche un assessore politico segnalato dal Movimento Via che proprio nei giorni scorsi ha diffuso un documento di sostegno all’amministrazione. In pratica cosa è accaduto per arrivare a rinnovare la fiducia a lei e ai suoi colleghi che rappresentate in giunta il movimento fondato dal senatore Nino Papania?

“La vicenda ormai nota. Si tratta del voto in Consiglio comunale sull’Ordine del giorno che va in direzione dello scioglimento dell’Istituzione Marsala Schola e che ha visto votare a favore anche alcuni consiglieri aderenti al nostro Movimento. Era opportuno un chiarimento visto che il provvedimento era stato approvato in Giunta con il voto mio, di Arturo Galfano e Michele Gandolfo che rappresentiamo il Movimento Via all’interno dell’amministrazione. Si poteva configurare una sorta di sfiducia nei nostri confronti. Abbiamo discusso e si sono chiarite le posizioni che sono riassunte benissimo nel documento diffuso”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta