Inizia la scuola, l’Agrario di Marsala costretto a tenere lezioni nei laboratori, mancano aule agibili

redazione

Inizia la scuola, l’Agrario di Marsala costretto a tenere lezioni nei laboratori, mancano aule agibili

Condividi su:

giovedì 16 Settembre 2021 - 08:00

Inizia la scuola e ci sono già le prime criticità negli istituti marsalesi. Dopo il caso Sirtori e i disagi legati all’attuale inagibilità della sede centrale, anche l’Istituto Tecnico Agrario ed Alberghiero “Abele Damiani” presenta rilevanti problemi strutturali.

Il dirigente scolastico Domenico Pocorobba ha inviato una nota all’ex Provincia, al Prefetto, all’assessore regionale all’Istruzione, alle istituzioni scolastiche regionali e al sindaco di Marsala, con la quale fa sapere che è confermata l’interdizione delle 16 aule del “Corpo 2” nonostante le evidenze tecniche venute fuori dall’incontro organizzato in videoconferenza dall’architetto Michele Lacagnina del Dipartimento dell’Istruzione e Università e del Diritto allo Studio- Servizio XI Edilizia e dal tecnico ingegnere Nunzio Scibilia. In questa relazione è stato evidenziato come i valori di sicurezza relativamente agli indici di vulnerabilità sismica, che rassicurano sul pieno utilizzo delle 16 aule, e manifeste contraddizioni procedurali e di calcolo della prima relazione formulata dall’ingegnere Rizzo.

“Nelle more di intraprendere tutte le iniziative volte al riutilizzo delle 16 aule anche con l’ausilio delle controdeduzioni di Scibilia, tecnico di chiara fama nominato dalla scuola – afferma nella nota il preside – la presidenza dell’Agrario, visti i tempi stretti che non consentono la convocazione di ulteriori tavoli tecnici, procederà in via del tutto emergenziale, sperando che sia in via provvisoria, ad allocare le classi in tutte le aule speciali”.

In pratica la dirigenza cercherà di riutilizzare, per consentire il pieno svolgimento delle lezioni, i laboratori, le aule limitrofe alla palestra e gli spazi interni del Convitto chiedendo però all’istituzione di competenza, ovvero il Libero Consorzio di Comuni, di conoscere quanti ulteriori locali o prefabbricati, ovvero le cosiddette tenso-strutture, l’ex Provincia metterà a disposizione dell’Istituto “Damiani” di via Trapani.

Fare a meno dei laboratori però, per una scuola come l’Agrario e l’Alberghiero che necessita degli studi pratici e delle sale di ristorazione è molto deficitario. Oppure, in alternativa, si potrebbe valutare la disponibilità delle aule presso la vicina sede della Facoltà di Viticoltura ed Enologia in via D. Alighieri, attualmente concessi all’Università di Palermo.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta