Presentato il bando eventi estivi, Grillo: “Difficoltà serie ma vogliamo fare”. Gli impianti culturali hanno carenze

redazione

Presentato il bando eventi estivi, Grillo: “Difficoltà serie ma vogliamo fare”. Gli impianti culturali hanno carenze

Condividi su:

mercoledì 09 Giugno 2021 - 08:30

Si parla di eventi estivi per Marsala, finalmente. Nonostante in modalità webinar, l’Amministrazione comunale ha presentato l’Avviso Pubblico, che verrà reso noto oggi, sul bando eventi per l’estate nel segno della ripartenza e con specifiche direttive. L’avviso è rivolto, così come chiariscono il sindaco Massimo Grillo e il Segretario Generale Andrea Giacalone, agli enti del terzo settore, comitati, associazioni, cooperative.

“Chiediamo a quanti aspirano a partecipare, di armonizzare le proposte progettuali – afferma il sindaco -, fare sistema senza snaturare l’identità di ogni soggetto proponente. Vogliamo fare sistema e rompere lo schema tale per cui tutto debba passare dalla Pubblica Amministrazione, vogliamo essere sostenuti, creando un parlamento della cultura”. I criteri per la presentazione delle proposte sono stringati: qualità culturale del progetto, sostegni economici esterni, capacità di fare rete.

In quest’ottica si svolgerà molto probabilmente “Mediterranea” assieme a Favignana e San Vito Lo Capo entro settembre e il primo cittadino, anche se il discorso è ancora vago, ha detto che c’è la possibilità di portare un nome più noto più nazionale del panorama musicale ma è tutto ancora in alto mare.

L’assessora Antonella Coppola ha affermato: “Cura dell’ambiente e sinergia tra cultura e turismo sono gli obiettivi a cui puntiamo; vogliamo rivolgere un augurio particolare agli artisti del territorio. La nostra proposta può apparire complessa ma serve per procedere con chiarezza, è importante fissare dei paletti ma così vogliamo rilanciare l’arte in tutte le sue sfaccettature, non scoraggiatevi”.

Come ha affermato il Segretario Generale, gli eventi si terranno in centro e nei quartieri all’aperto, il Comune concederà a titolo gratuito gli spazi mettendo a disposizioni palco e sedie, con pubblicità a carico dell’ente per il cartellone che conterrà una 50ina di proposte. Il piano sicurezza sarà a carico del soggetto organizzatore. Gli artisti in collegamento web hanno manifestato diverse perplessità sulle difficoltà logistiche sia per quanto riguarda il piano sanitario, sia per l’aspetto economico.

Ma il sindaco Grillo è stato chiaro: “Abbiamo trovato una situazione drammatica a livello di contenitori culturali, che sono da annullare. Quasi tutti gli impianti sono inagibili e con carenze varie, ecco perché in sede di Bilancio abbiamo stanziato 500mila euro per renderli agibili. Non abbiamo responsabilità, facciamo i conti col passato. Siamo messi male ma stiamo facendo il più possibile. Al momento il Carmine può ospitare all’aperto 30 persone e a San Pietro potremmo ospitare Cinema Sotto le Stelle”.

Per quanto riguarda il Distretto Turistico Sicilia Occidentale, il primo cittadino rivela: “Abbiamo trovato un debito attorno a 300mila euro per il 2020”. Sui contributi, questi verranno elargiti in base al budget del Bilancio e in base ai costi sostenuti per la singola iniziativa. Sulla rassegna “A Scurata” – che da anni ormai si svolgeva alle Saline Genna, lungo la SP 21 – il sindaco ha fatto sapere che è un evento che rientra tra i criteri previsti dal bando del Comune; anche in questo caso però al momento non si conoscono le sorti. Tutto è in divenire. 

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta