Badia Grande nuovo ente gestore del progetto “I colori del mondo”. L’amaro congedo del Consorzio Solidalia

redazione

Badia Grande nuovo ente gestore del progetto “I colori del mondo”. L’amaro congedo del Consorzio Solidalia

Condividi su:

martedì 06 Aprile 2021 - 18:00
Badia Grande nuovo ente gestore del progetto “I colori del mondo”. L’amaro congedo del Consorzio Solidalia

Riceviamo e pubblichiamo una nota, a firma degli amministratori del Consorzio Solidalia, a proposito del passaggio di consegne nella gestione del progetto SAI “I Colori del Mondo”.

Poche ore fa, con commozione ed altrettanto dispiacere, abbiamo ultimato tutti gli adempimenti necessari al passaggio di consegne del Progetto SAI “I Colori del Mondo” (già SPRAR) dal Consorzio Solidalia da noi rappresentato, alla Cooperativa Badia Grande, nuovo ente gestore. Oggi di fatto, dopo tanti anni, si conclude una delle esperienze più significative e qualificanti tra quelle messe in campo dalla nostra organizzazione. Un’esperienza che abbiamo partorito nel 2014 insieme al Comune di Marsala e che ha coinvolto anche i Comuni di Alcamo, Paceco, Buseto Palizzolo, Salemi, Custonaci, Vita e Castellammare Del Golfo. Un’esperienza complessa, difficile ma al contempo entusiasmante, attraverso la quale abbiamo avuto la fortuna di conoscere la parte sana di ogni territorio, quella che giornalmente si spende silenziosamente per contribuire al miglioramento delle proprie comunità. Un tessuto sociale fatto di associazioni, enti, scuole, parrocchie, volontari, ma soprattutto fatto di persone per bene. Abbiamo avuto la responsabilità di accogliere diverse centinaia di persone immigrate (uomini, donne, bambini) provenienti da svariati Paesi, che si sono fidate ed hanno affidato nelle mani dei nostri operatori, la loro storia di vita, i propri sogni e desideri ma soprattutto la propria speranza di costruzione di un futuro migliore. In questi anni tante sono state le esperienze positive, e altrettanti i risultati raggiunti, fra questi vogliamo citare il coinvolgimento dei beneficiari nell’ambito della XIII campagna di scavi nell’isola di S. Pantaleo (Mozia) dello Stagnone di Marsala, l’iniziativa è stata inserita nel Rapporto Annuale di Buone Prassi del Ministero dell’Interno 2017. Inoltre il 21 marzo 2019 il Consorzio Solidalia ha ricevuto il premio “Welcome – Working for refugee integration” a cura dell’Agenzia ONU per i rifugiati ( #UNHCR ) rientrando tra le 75 aziende italiane, unica in Sicilia, che nel 2018 si sono contraddistinte per “aver favorito l’inserimento professionale dei rifugiati e per aver sostenuto il loro processo d’integrazione in Italia”.

Per tutto questo e per tanto altro, non potevamo congedarci senza ringraziare chi ha contribuito al raggiungimento di questi risultati. Un ringraziamento speciale lo dedichiamo a tutti i nostri operatori, a quelli che hanno avviato questo percorso, a chi è transitato nel tempo ed a chi lo ha portato a compimento sino ad oggi. Un ringraziamento lo dedichiamo a tutti i comuni appartenenti alla rete, ai Sindaci ed alle rispettive giunte, ai funzionari comunali con i quali abbiamo avuto il piacere di poter collaborare, a chi ha deciso nel 2014 di scommettere in questo progetto, ed a chi nel tempo a quest’ultimi si è succeduto. Un augurio di un buon lavoro lo dedichiamo anche al neo funzionario dei servizi sociali del Comune di Marsala, con la quale abbiamo avuto la possibilità di collaborare purtroppo solamente nell’organizzazione del trasferimento di gestione e del relativo passaggio di consegne. La ringraziamo per aver compreso il nostro lavoro svolto ed aver reso questo passaggio il meno traumatico possibile. Infine, un pensiero speciale lo dedichiamo alla Dott.ssa M.T. Borruso, che è stata affianco a noi nel tessere relazioni e reti che hanno permesso la realizzazione degli obiettivi, con grande professionalità e umanità. Siamo convinti, che le esperienze più belle, quelle più significative, per poter essere ricordate, apprezzate ed annoverate, devono necessariamente transitare da un momento conclusivo. Oggi è arrivato quel giorno, lo spirito di servizio, il senso di responsabilità nei confronti delle persone attualmente accolte, ci ha portato ad impegnarci ancor di più per facilitare questo passaggio di consegne.

Il Consorzio Solidalia, anche se non è più, in questo momento, l’ente gestore del SAI, continuerà la sua mission nei territori e le comunità con cui ha collaborato attraverso il Progetto “I colori del Mondo”, al fine di sviluppare e costruire nuove esperienze di progettazione partecipata in grado di dare risposte ai sempre più crescenti bisogni. Ci congediamo, manifestando alla cooperativa Badia Grande, nuovo ente gestore, i nostri migliori auguri di un buon lavoro, e di poter ricevere da questa nuova esperienza altrettante ed anche migliori soddisfazioni ed il gradimento che abbiamo sempre respirato e percepito noi.

Gli amministratori del Consorzio Solidalia

Maria Anna De Vita, Luciano Internicola, Maurizio Sturiano

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta