Marsala, il Consiglio comunale approva il Bilancio Consolidato dell’Esercizio Finanziario 2019

redazione

Marsala, il Consiglio comunale approva il Bilancio Consolidato dell’Esercizio Finanziario 2019

Condividi su:

martedì 02 Marzo 2021 - 12:07
Marsala, il Consiglio comunale approva il Bilancio Consolidato dell’Esercizio Finanziario 2019

Si è tenuta lunedì 1 marzo la riunione del Consiglio comunale di Marsala con un unico punto all’Odg: il “Bilancio Consolidato dell’Esercizio Finanziario 2019”.

Sulla delibera, dopo l’illustrazione tecnica del dirigente Filippo Angileri, sono intervenuti l’assessore al bilancio Michele Milazzo e il presidente della Commissione Pier Giorgio Giacalone.

Dopo gli interventi dei consiglieri Flavio Coppola e Nicola Fici, l’Aula ha approvato l’atto con il voto favorevole di 18 consiglieri mentre si sono astenuti Antonio Vinci e Flavio Coppola. Subito dopo come da consolidata abitudine spazio alle comunicazioni dei consiglieri.

Massimo Fernandez ha richiamato l’attenzione dell’Amministrazione sui bagni pubblici del mercato del pesce, affermando che sono spesso chiusi nel pomeriggio. Pino Ferrantelli ha chiesto l’intervento del sindaco per risolvere il problema delle prenotazioni vaccinali degli 80enni, obbligati dalla piattaforma informatica a scegliere Favignana. Nicola Fici ha chiesto di acquisire tutti gli elementi utili riguardanti il padiglione per malattie infettive destinato all’Ospedale di Marsala, al fine di discuterne nella seduta di mercoledì (come stabilito dal presidente Sturiano), ringraziando contestualmente lo stesso presidente per l’accesso agli atti in merito, già richiesto all’Asp.

Altra comunicazione di Nicola Fici ha riguardato Marsala Schola e l’Ente Mostra, con particolare riguardo ai compensi dei componenti del CdA.

Il sindaco Massimo Grillo, presente in Aula, ha risposto al consigliere Ferrantelli affermando di avere inviato, in merito al problema vaccinazioni, specifica nota all’Asp. Ha altresì chiarito che il problema tecnico/informatico – che ha creato disagi agli anziani – sembra essersi risolto. Inoltre, ha aggiunto che, al fine di accelerare la campagna vaccinazioni molto probabilmente l’Asp impiegherà anche il campus biomedico, “un immobile di valore notevole regalato all’Asp con un semplice verbale e di cui dovremmo rivendicarne la proprietà, provando così a ridarne la destinazione iniziale a Corsi di laurea in Infermieristica”.

Relativamente ai compensi del Cda di Marsala Scola, il sindaco ha replicato che ritiene inopportuno indicare dirigenti nel CdA tenuto conto che ci sono carenze di personale, optando – ha affermato il sindaco – “per un incarico esterno a tempo dei componenti CdA: farebbero una fotografia della reale situazione di Marsala Schola per poi proiettarci verso lo scioglimento dopo un periodo di traghettamento, tenuto conto che non si può dall’oggi al domani sciogliere l’Istituzione. Prendo atto che ci sono pareri che tendono invece al rilancio di Marsala Schola, ma le proposte sono aperte proprio per essere vagliate dal Consiglio, così come accaduto per altre questioni”.

Flavio Coppola, su Marsala Schola, non ritiene che ci siano conflitti di interesse per la nomina dei dirigenti; si augura che il nuovo CdA esterno sia senza compensi; che non ci siano più le condizioni per mantenere l’Istituzione e che si può già deciderne le sorti in sede di trattazione del prossimo atto di revisione delle partecipate. Nella sua replica, il consigliere Nicola Fici ha richiamato l’attenzione sulla inopportunità di nominare un CdA esterno remunerato per Marsala Schola, tenuto conto che la proposta del sindaco è quella di sciogliere l’Istituzione. Inoltre, chiede chiarimenti sia su possibili conflitti di interesse in capo ai componenti comunali del CdA – nominati anche dalla precedente Amministrazione – sia su un eventuale CdA con mandato a tempo.

Il presidente Sturiano, nel dichiarare come alcuni abbiano cambiato opinione su scioglimento e nomina CdA remunerato per Marsala Schola, ha chiuso i lavori e dato appuntamento alla prossima seduta, già convocata per domani.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta