Lotta all’abbandono dei rifiuti, a Marsala multe. Arrivano l’ispettore ambientale e l’agente accertatore

redazione

Lotta all’abbandono dei rifiuti, a Marsala multe. Arrivano l’ispettore ambientale e l’agente accertatore

Condividi su:

martedì 12 Gennaio 2021 - 14:25
Lotta all’abbandono dei rifiuti, a Marsala multe. Arrivano l’ispettore ambientale e l’agente accertatore

Sono state una decina, nell’ultima settimana, le contravvenzioni (400 euro ciascuna sanzione) della Polizia Municipale di Marsala elevate nei confronti di chi abbandona i rifiuti nel territorio. E ciò, in gran parte, grazie alla videosorveglianza che quotidianamente fornisce immagini e foto degli incivili che rendono indecorosi alcuni siti, alimentando altresì microdiscariche in altre zone periferiche.

“Taluni soggetti rendono ancora difficile il lavoro che stiamo portando avanti per rendere Marsala più pulita, afferma l’assessore Michele Milazzo. -. Lungi dal desistere, stiamo incrementando la task force dei controlli – sia repressivi che sanzionatori – con l’ausilio di nuovi operatori, a tutela del decoro della città” . Il riferimento è al nuovo Regolamento – già all’attenzione del Consiglio comunale – con il quale la Giunta Grillo intende istituire la figura di “Ispettore ambientale” (con personale selezionato dalle Associazioni di Volontariato), nonché quella di “Agente accertatore ambientale” (riservato ai comunali in servizio), entrambe le figure dipendenti funzionalmente dalla Polizia Municipale che ne coordina le attività.

In particolare, mentre gli Ispettori avranno il compito di segnalare le violazioni dei cittadini, svolgendo altresì un’attività informativo-educativa sul corretto conferimento dei rifiuti; gli Agenti avranno potere di contestazione sulla mancata osservazione delle norme che regolano lo smaltimento dei rifiuti. A tutto ciò – che va a rafforzare il sistema di telesorveglianza fissa e mobile (tramite videocamere wireless) – vanno aggiunti i continui “incroci di dati anagrafici e fiscali” per accertare il mancato ritiro dei mastelli e contrastare l’evasione della Tari, condotte solitamente associate all’abbandono dei rifiuti.

E proprio sul pagamento della tassa rifiuti, il sindaco Massimo Grillo lancia l’ennesimo appello a regolarizzare la propria posizione spontaneamente, prendendo appuntamento con l’Ufficio Tributi di via Garibaldi, beneficiando così – ove ricorrano i requisiti – delle agevolazioni/esenzioni di legge. L’Amministrazione comunale è altresì disponibile a valutare soluzioni condivise con quei trasgressori che si trovano in difficoltà economica o vivono situazioni di disagio sociale, secondo quanto previsto nel vigente Regolamento. Intanto, proseguirà il monitoraggio del territorio attraverso il pattugliamento della Polizia Municipale e la videosorveglianza, con periodica pubblicazione delle foto di quanti si ostinano ancora a non assumere comportamenti rispettosi della città e della stragrande maggioranza dei marsalesi.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta