Giornata dell’Infanzia: Marsala aderice con un Forum e una mappatura del territorio

redazione

Giornata dell’Infanzia: Marsala aderice con un Forum e una mappatura del territorio

Condividi su:

venerdì 20 Novembre 2020 - 13:18
Giornata dell’Infanzia: Marsala aderice con un Forum e una mappatura del territorio

Ricorre oggi la Giornata mondiale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza indetta annualmente dall’UNICEF. La stessa Organizzazione ha promosso il “Forum Territoriale” di Marsala tenutosi ieri in video-conferenza, cui hanno partecipato il sindaco Massimo Grillo e dell’assessore alla Pubblica istruzione Antonella Coppola.

Oggetto dell’incontro, il progetto “Lost in Education” che ha l’obiettivo di rendere i giovani consapevoli del cambiamento che possono operare nella società diventando essi stessi “pontieri” tra scuole e altri attori della comunità educante. All’incontro hanno pure preso parte i responsabili delle due scuole partner del progetto, il Comprensivo “Luigi Sturzo-Asta” e l’ITET “G.Garibaldi”. Ad apertura dei lavori, cui ha partecipato anche il dr. Renato Briante (consulente comunale per i servizi sociali), il sindaco Grillo ha portato il saluto della Città, affermando che “… parlare di povertà educativa da parte di un sindaco che vuole concorrere a costruire una comunità educante è davvero importante. Pertanto, questa Amministrazione offre la totale disponibilità per assicurare una piena fruizione dei processi educativi nel nostro territorio. Sarà interessante vedere se oltre a formare cittadini attivi, il progetto produrrà anche cittadini nuovi culturalmente, più sensibili alla collaborazione”.

A conclusione dell’intervento, il sindaco Massimo Grillo ha auspicato che “… l’azione sociale ed umana di tendere la mano vada più in profondità, entrando nelle esigenze dei meno fortunati, per conoscerle, condividerle e trovare risposte”. Assieme agli interventi dei partner del progetto, tra cui Virginia Meo dell’Unicef Italia ed Eva Fedi di Arciragazzi Sicilia, anche quello l’assessore Antonella Coppola: “Una meravigliosa iniziativa, per un argomento che ci tocca come esseri umani e come educatori, con l’unico obiettivo di rivolgere attenzioni alle nuove generazioni. E in una città-territorio come Marsala, la povertà educativa è al momento aggravata anche da una situazione di isolamento causata dalla pandemia. Ritengo però che scuola abbia gli idonei strumenti per ovviare a questo periodo così traumatico che colpisce soprattutto i ragazzini appartenenti a famiglie disagiate. Al centro del meritevole progetto – ha concluso l’assessore Coppola – c’è dunque l’alunnocui la scuola fornisce istruzione ed educazione, contribuendo a formare i cittadini del futuro. Sono certa che iniziative così importanti fungano da apripista per iniziative che – partendo da un confronto con le periferie – potranno migliorare il livello culturale e sociale soprattutto delle fasce più deboli”.

Intanto, anche Marsala ha prodotto la sua “mappatura del territorio” . L’esito del lavoro condotto dagli studenti sulle risorse locali (luoghi, fisici o simbolici, enti e/o associazioni), a cui loro attribuiscono una valenza “educante” è online all’indirizzo http://lostineducation.unicef.it/?q=mappa/126.

La mappa di comunità educante è l’elemento centrale della piattaforma e rappresenta le opportunità educative presenti nel territorio di Marsala. I luoghi significativi ed educanti sono stati scelti dai ragazzi e dalle ragazze dell’Istituto Comprensivo Luigi Sturzo-Asta e dell’Istituto ITET Garibaldi. Le due scuole coinvolte nel progetto sono gli elementi centrali della mappa, partendo da esse si è promosso un lavoro partecipativo che ha visto il coinvolgimento, degli studenti e delle studentesse, degli insegnati, delle famiglie, e degli operatori del progetto, individuando attivamente i luoghi con cui tessere le relazioni per costruire la Comunità Educante. La mappatura contiene presidi di educazione formale, non formale ed informale.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta