Aumento di pena per l’ex pastore della Chiesa evangelica di Marsala che abusò di minorenni

redazione

Aumento di pena per l’ex pastore della Chiesa evangelica di Marsala che abusò di minorenni

Condividi su:

venerdì 29 Novembre 2019 - 11:51
Aumento di pena per l’ex pastore della Chiesa evangelica di Marsala che abusò di minorenni

E’ arrivata una nuova condanna – questa volta con un aumento di pena – per Salvatore Lipari, l’ex pastore della Chiesa evangelica pentecostale di Marsala accusato di abusi sessuali su minorenni. La Corte d’appello di Palermo, nel processo di secondo grado, ha condannato Lipari a sette anni.

In primo grado, il gup di Marsala aveva giudicato colpevole l’uomo, condannandolo ad una pena di quattro anni. Gli abusi di cui è accusato il 69enne ex pastore trapanese sarebbero avvenuti nel periodo compreso tra il 2009 e il 2015. A confermare l’accusa ci sono anche alcune intercettazioni telefoniche. Lipari alle sue giovanissime vittime diceva che erano possedute da spiriti maligni e che lui doveva scacciarli via attraverso dei rapporti sessuali per così dire “purificatori” del male.

Ma ciò ovviamente solo per adescarle e convincerle con la paura. Adesso la Corte d’appello ha confermato il risarcimento di 30mila euro ai familiari e 7500 alle vittime.

Condividi su: