“Il tuo nido altrove”: il libro di Luisa Fabrizia Sala oggi al Carmine

redazione

“Il tuo nido altrove”: il libro di Luisa Fabrizia Sala oggi al Carmine

Condividi su:

mercoledì 20 Novembre 2019 - 11:20
“Il tuo nido altrove”: il libro di Luisa Fabrizia Sala oggi al Carmine

Mercoledì 20 novembre alle ore 18:00 all’ex Convento del Carmine, in piazza Carmine a Marsala, si terrà la presentazione del libro “II tuo nido altrove” di Luisa Fabrizia Sala. Assieme all’autrice sarà presente la giornalista Jana Cardinale.

Il tuo nido è altrove è un omaggio alla memoria, l’eredità più preziosa che si possa lasciare.

Un delicato racconto che profuma di casa, di mare, di carta, di inchiostro e gelsomini, dove le riflessioni sull’essere donna, sulla vita e sulla morte lasciano emergere, a tratti, confessioni mai svelate tra una nonna e sua nipote, in cui al centro c’è anche una storia di separazione coniugale che viene raccontata dall’autrice alla nipote con profonda delicatezza.

Scrittrice di grande sensibilità, psicologa e psicoterapeuta, Fabrizia Sala ci regala un memoir profondo sul senso della vita, parole appassionanti in cui specchiarsi e riconoscersi.

L’autrice:

Luisa Fabrizia Sala, psicologa e psicoterapeuta – ex Dirigente Servizio Sanitario Nazionale – regione Sicilia – Distretto di Trapani. Insegna Psicologia clinica presso Scuole di formazione pubbliche e private. Conduce laboratori sull’interpretazione dei sogni. Promuove nel territorio la cultura della parola attraverso la conduzione di laboratori di scrittura creativa e del sé. Sempre sensibile alle storie di emarginazione sociale, da anni presta attività di volontariato presso la Casa circondariale di Trapani. Inoltre collabora con le scuole per sensibilizzare i ragazzi alla lettura, offrendo loro una riflessione psicodinamica sul prezioso patrimonio culturale e umano che ciascuna parola porta nel suo grembo. Ha pubblicato “Il cuore mio lo porti via”, “Azulene”, “L’ultimo valzer”, “il mio primo peccato”, “La vestaglia di Neanderthal”, “Storie recluse”, “La costola di Eva”.

Condividi su: