Fabio Parrinello/Black Eyed Dog, un pò di Marsala nelle musiche della serie ‘Oltre la soglia’ stasera su Canale 5

redazione

Fabio Parrinello/Black Eyed Dog, un pò di Marsala nelle musiche della serie ‘Oltre la soglia’ stasera su Canale 5

Condividi su:

mercoledì 06 Novembre 2019 - 16:02
Fabio Parrinello/Black Eyed Dog, un pò di Marsala nelle musiche della serie ‘Oltre la soglia’ stasera su Canale 5

Da questa sera, alle ore 21.30 su Canale 5, prende il via la nuova serie medical “Oltre la soglia“: protagonista è l’attrice Gabriella Pession nei panni della psichiatra Tosca Navarro, primario di un reparto all’avanguardia nella cura di adolescenti con disagi psichici.

La fiction, prodotta da Paypermoon Italia e diretta da Monica Vullo e Riccardo Mosca, ha un pò di Marsala. Ma questa volta non nel cast ma nelle musiche. Due brani – “M.J.R.” e “Blind Dive” – si potranno ascoltare nella serie tv Mediaset, a firma di Black Eyed Dog, ovvero Fabio Parrinello di origine marsalese.

Qui potrete ascoltare i brani tratti dall’album “Kill Me Twice”:  

https://open.spotify.com/album/0ayhS7HPOrSr5jU1huGY6c?highlight=spotify:track:2TJHO7holZoLPfVWmFOIlj

I Black Eyed Dog sono una band siciliana nata dall’anima del gruppo Fabio Parrinello e che vede anche i compagni di viaggio Anna Balestrieri e Giusto Correnti. Fabio nasce artisticamente negli anni ’90, folgorato dall’ascolto dello storico album dei Nirvana “Nevermind”. L’amore per la scoperta musicale lo porta in giro per l’Europa e gli Stati Uniti, avendo come base i club di Londra in cui inizia a suonare.  Nel 2007 esce “Love is a Dog from Hell” (Ghost Records), liberamente ispirato alla poetica di Charles Bukowski. Viene nominato tra i migliori esordienti dell’anno, permettendogli di esibirsi sul palco di Arezzo Wave come gruppo scelto dalla prestigiosa rivista “Mucchio”. Successo di critica e pubblico lo portano a sfornare nuovi lavori discografici e a collaborare con tanti artisti del panorama indie straniero e non. Una delle sue basi di scrittura e composizione è a Marsala, ma comunque sempre in giro, figlio del mondo.

Nella colonna sonora anche brani di CoezGemitaizGazzelle e del tanto discusso Achille Lauro.

Condividi su: