Pantelleria: la Capitaneria salva un pescatore tunisino con una mano tranciata

redazione

Pantelleria: la Capitaneria salva un pescatore tunisino con una mano tranciata

Condividi su:

lunedì 28 Ottobre 2019 - 11:10
Pantelleria: la Capitaneria salva un pescatore tunisino con una mano tranciata

Alle ore 13:38 di ieri, è stato soccorso, a circa 22 miglia a Sud di Pantelleria, un marittimo a bordo di un Motopeschereccio tunisino, Matricola 59525, partito da Monastir (Tunisia). Nonostante l’equipaggio non parlasse nessuna lingua all’infuori dell’arabo, si era appreso che il marittimo aveva subito un amputazione di un arto. Successivamente, anche grazie alle comunicazioni avute con il C.I.R.M. (Centro Internazionale Radio Medico), si apprendeva che il marittimo aveva subito il l’amputazione di un dito ed altre due dita con profondi tagli alla stessa mano.

Nel frattempo, la M/V CP 301 andava incontro al motopesca per effettuare il trasbordo del malcapitato, così come disposto dal C.I.R.M.
Alle ore 15:25 circa, la motovedetta CP 301 intercettava il motopesca e, a trasbordo ultimato, procedeva al rientro in porto affidando l’infortunato al personale medico sanitario per il successivo trasporto al locale ospedale civile “B. NAGAR”. Le operazioni di soccorso sono state coordinate dalla Direzione Marittima di Palermo.

Condividi su: