Al via il "Memorial Giorgio Grammatico"

Audrey Vitale

Al via il "Memorial Giorgio Grammatico"

Condividi su:

venerdì 22 Giugno 2018 - 10:07
Al via il "Memorial Giorgio Grammatico"
Sabato 23 giugno, alle ore 18.00, nei campi sportivi «91Cento» siti a Trapani, in Via Marsala (zona ponte di Xitta) si terrà il «Memorial Giorgio Grammatico», un evento calcistico che vedrà diverse squadre di adulti e bambini, disputare delle mini-partite per ricordare il Vigile trapanese, morto nell’esplosione di un locale a piano terra a Catania, insieme al suo collega Dario Ambiamonte. Ed è proprio con il calcio che il fratello Giovanni, anch’egli Vigile del Fuoco, i genitori, e i suoi amici vogliono ricordarlo.
Tra le squadre, composte da sette giocatori, che scenderanno in campo ci saranno quella formata dai Vigili del Fuoco di Trapani, una di calciatori ed ex calciatori, che avevano giocato con Giorgio Grammatico, del Trapani, Marsala, Valderice, e di altre squadre dove aveva militato, e parteciperanno anche i suoi amici di Pizzolungo, la località dove Grammatico risiedeva nel periodo estivo e a cui era molto legato. Per i bambini, invece, è prevista la partecipazione di più squadre composte da cinque giocatori, nati nel 2010/2011, e in una di queste giocherà il piccolo figlio di Grammatico.
Al termine della manifestazione è prevista una premiazione per i bambini che hanno partecipato, e il figlio di Grammatico sarà premiato con un riconoscimento particolare. Le partite saranno arbitrate da Claudio Matera. All’evento saranno presenti, oltre ai familiari, anche amici, parenti e colleghi provenienti da Palermo e Catania.
Il fratello Giovanni, che ha organizzato l’iniziativa con la collaborazione di alcuni amici di Giorgio, afferma «Vorrei ringraziare Tonino Mazzara – titolare degli impianti sportivi, ndr – che ha messo gratuitamente a disposizione i campi dove si terranno le partite, e anche il Comando dei Vigili del Fuoco di Trapani e tutti i colleghi che hanno deciso di partecipare a questa iniziativa in ricordo di mio fratello». L’ingresso sarà libero, e vi sarà la possibilità, per chi vuole, di donare un contributo in denaro che poi sarà devoluto al figlio di Giorgio Grammatico.

Condividi su: