Sanità: 6 nuovi primari e 11 medici di Pronto Soccorso nel trapanese

redazione

Sanità: 6 nuovi primari e 11 medici di Pronto Soccorso nel trapanese

Condividi su:

mercoledì 10 Maggio 2017 - 21:09
Sanità: 6 nuovi primari e 11 medici di Pronto Soccorso nel trapanese

Il commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani Giovanni Bavetta ha firmato le delibere di incarico che introducono sei nuovi primariati in altrettante strutture complesse del trapanese.

“Ho ritenuto di accelerare in questo, perché dare certezze nella guida dei reparti è un elemento essenziale per una ottimale conduzione dell’assistenza sanitaria. E perché possano anche essere d’esempio e di guida con la loro professionalità. Ma dovranno avere particolare attenzione all’umanizzazione delle cure ai loro pazienti, perché, come diceva padre Pio, ‘se all’ammalato non porti amore, le medicine non serviranno a niente’. Sono convinto però che loro lo sapranno fare”.

Queste le Unità operative complesse con i nuovi direttori:

Nefrologia P.O. S. Antonio Abate Trapani:Vito Barraco;

Laboratorio analisi  P.O. S. Antonio Abate Trapani: Mariano Lucchese;

Ortopedia e traumatologia P.O. Paolo Borsellino Marsala: Vincenzo Favara:

Pediatria P.O. Paolo Borsellino Marsala: Peppino Salvatore Clemente;

Ortopedia e traumatologia P.O. Vittorio Emanuele Castelvetrano: Bartolomeo Lupo;

Dipendenze patologiche e Sert ASP Trapani: Guido Faillace.

“Ma, in attesa di completare l’iter della nuova pianta organica che scaturisce dalla rete ospedaliera – ha aggiunto Bavetta – abbiamo deciso di ricoprire nel frattempo tutti i posti nell’attuale pianta organica in un settore delicato come quello dell’emergenza urgenza,  conferendo incarichi a tempo determinato a 11 dirigenti medici nei pronto soccorso degli ospedali della provincia. Questi saranno convocati il 15 maggio utilizzando le graduatorie in vigore. Sono i primi risultati della task force che abbiamo messo in campo al dipartimento Personale per velocizzare le procedure concorsuali”.

Si tratta di due medici ad Alcamo, tre a Pantelleria, uno a Trapani, due a Marsala e tre a Mazara del Vallo-Castelvetrano.

Condividi su: