Marsala in piena crisi, esonerato Galfano e via anche capitan Maltese. Sconfitte per Sigel e Pallacanestro Marsala, sorride il Marsala Futsal

redazione

Marsala in piena crisi, esonerato Galfano e via anche capitan Maltese. Sconfitte per Sigel e Pallacanestro Marsala, sorride il Marsala Futsal

Condividi su:

Tuesday 06 December 2016 - 17:24

CALCIO

Non c’è mai fine al peggio. Dopo il forfait della cordata brasiliana e l’appello del sindaco agli imprenditori lilybetani per salvare il principale sodalizio calcistico della città, è sempre più crisi in casa Sport Club Marsala 1912. La dirigenza ha infatti comunicato che, in virtù delle note vicissitudini societarie e delle palesate difficoltà economiche, pur ringraziando la professionalità profusa da tutti i tesserati, sono stati svincolati l’ex capitano Giovanni Maltese, trasferitosi al Paceco, ed il giovane Nicolò Cefali che si è accasato al Licata. Inoltre, dopo un’attenta riflessione sul momento societario ed una lunga riunione con i più stretti collaboratori, ai fini di dare una programmazione ed una continuità ad un nuovo progetto, la società ha ritenuto opportuno dare una svolta a tutto l’ambiente tecnico-sportivo procedendo all’esonero di mister Angelo Galfano, allenatore responsabile della prima squadra. La dirigenza, attualmente, ha affidato la squadra al preparatore atletico Vincenzo Panicola.

VOLLEY

Seconda sconfitta in due giorni per la Sigel Pallavolo Marsala. Dopo lo stop in occasione del recupero di giovedì scorso ad Aprilia, sul taraflex del “Pala Ford” di Roma, le lilybetane hanno ceduto sotto i colpi della VolleyRò che si è imposta con il punteggio di 3-1 (25-18, 25-19, 19-25 e 25-22). E’ stata una partita che, sulla falsa scia di quella di alcuni giorni addietro, ha visto le azzurre lottare su ogni palla, senza riuscire però a portare a casa almeno un punticino. Come riportato sul comunicato stampa inviato dalla società: “… Una Sigel comunque apparsa sicuramente più tonica rispetto a quella che aveva lasciato l’intera posta in palio sul campo pontino. Una Sigel capace di recuperare un set e di arrivare a un passo dal tie-break … Adesso sarà giusto rimboccarsi le maniche e far leva su tutti i pensieri positivi venuti fuori nei migliori momenti del match di sabato scoro. Per provare così a costruire sugli stessi le prossime gare, con la consapevolezza che nulla è perduto e, soprattutto, che una definitiva presa di coscienza della propria forza potrà diventare un’arma letale”. In settimana il tecnico Campisi avrà il compito di preparare al meglio le proprie atlete in vista del derby di sabato prossimo contro il Castelvetrano.

BASKET

Un’altra  domenica da dimenticare per i giovani della Nuova Pallacanestro Marsala che, dinnanzi al pubblico amico, hanno dovuto cedere il passo al Minibasket Milazzo bravo ad imporsi per  59 – 75. Il pessimo avvio ha poi condizionato tutto il match; infatti, per tutti i quaranta minuti, Frisella e compagni non hanno fatto altro che rincorrere gli avversari con un enorme dispendio di energia. “I ragazzi hanno mostrato stanchezza sotto canestro e anche in fase realizzativa è mancata la necessaria lucidità. Il risultato è stata una percentuale bassissima – ha commentato il coach della Nuova Pallacanestro Marsala, Peppe Grillo – Sulla condizione psico-fisica dei giovani della Nuova Pallacanestro Marsala stanno pesando sia la serie di sconfitte incassate che i doppi turni tra serie D e l’Under”.

CALCIO a 5

Ancora un successo per il Marsala Futsal che, con un netto 10-1, si è aggiudicato il match valevole per la decima giornata di serie “C2” di calcio a cinque contro i modesti avversari del Real Trabia. I biancorossi nulla hanno potuto contro la formazione lilybetana che, fin dalle battute iniziali, ha aggredito ed imposto il ritmo gara, passando già in vantaggio a pochi secondi dal fischio d’inizio con Chirco. Il Marsala non ha lasciato nulla al caso e senza alcun calo di concentrazione ha conquistato l’intera posta in palio. Gaspare Pellegrino, non in perfette condizioni, è stato il migliore in campo con tre reti realizzate e tanto lavoro a servizio della squadra. Soddisfatto a fine gara il tecnico Bruno. I punti che separano gli azzurri dalla testa della classifica, occupata ancora da Monreale, sono sempre tre ma il buon gioco ed i risultati delle ultime gare fanno ben sperare in vista delle due insidiose partite in programma da calendario; sabato prossimo, gli azzurri saranno di scena sul campo del san Gregorio Papa e, tra quindici giorni, in casa con il Partinicaudace.

Condividi su: