Prosegue la lunga telenovela del Marsala Calcio. Occhipinti parla ancora ma la squadra perde col Paceco

redazione

Prosegue la lunga telenovela del Marsala Calcio. Occhipinti parla ancora ma la squadra perde col Paceco

Condividi su:

Monday 05 December 2016 - 18:03

Dopo l’incontro tra i vertici del Marsala Calcio, i legali ed il sindaco Alberto Di Girolamo, prosegue la telenovela che riguarda lo Sport Club. L’amministratore Giuseppe Occhipinti parla ancora: “Ringrazio il sindaco per l’interesse mostrato – ha detto -. Ma durante l’ennesimo incontro mi sono sentito fare ancora le solite discussioni, con persone che non comprendo a quale titolo fossero presenti. L’incontro doveva procedere verso la trattativa con la formula dell’affitto del ramo d’azienda, ma inaspettatamente mi è stata nuovamente prospettata di cedere subito le quote a Luigi Vinci. Ancora una volta, seppur l’avvocato Picciotto ha avviato la discussione sul punto concordato dell’affitto del ramo d’azienda, indirizzo condiviso anche dall’ex amministratore unico del sodalizio, Salvatore Giacalone, il quale interpellato telefonicamente ha manifestato ancora una volta la propria perplessità in merito al passaggio urgente delle quote, in quanto in termini di diritto societario nessuna garanzia andrebbe a cautelare una inopinata decisione di un nuovo organo amministrativo a far fallire l’attuale società”. Occhipinti parla ancora di “macchinazioni”, fatto sta che domenica, sul campo del Paceco, il Marsala ha incassato una sonora sconfitta con i padroni di casa per 4 a 0. Certo, quanto meno i giocatori sono scesi in campo visto che in settimana c’era la possibilità che la squadra non giocasse. Occhipinti inoltre, smentisce le voci che sia stato “cacciato” dal primo cittadino ma poi dice: “Approfitto per l’occasione per scusarmi con lo stesso sindaco, se involontariamente ho alzato i toni della discussione, dovute anche allo stress accumulato nel corso del tempo”. Pare comunque che si stia lavorando, in queste ore, per giungere ad una risoluzione delle difficoltà. Intanto i tifosi non solo sono scettici ma anche fortemente delusi.

Condividi su: