Rifiuti: l’assessore Contraffatto diserta l’incontro, dura nota di dieci sindaci del trapanese. Nuovo guasto a Borranea. Interviene la Cgil

redazione

Rifiuti: l’assessore Contraffatto diserta l’incontro, dura nota di dieci sindaci del trapanese. Nuovo guasto a Borranea. Interviene la Cgil

Condividi su:

Wednesday 27 July 2016 - 12:50

16.00 – “I cumuli di rifiuti nelle città e nei luoghi turistici rischiano seriamente di compromettere la salute dei cittadini e di mettere in crisi il settore turistico con gravi ripercussioni sull’occupazione”.

A intervenire sull’emergenza rifiuti sono la Cgil di Trapani e la Camera del lavoro di Castelvetrano che rilanciano ancora una volta l’appello ad attivare nei comuni del trapanese la raccolta differenziata per ridurre l’utilizzo intensivo delle discariche.

Per troppo tempo – dicono il segretario generale della Cgil di Trapani Filippo Cutrona e il segretario della Camera del lavoro di Castelvetrano Gaspare Giaramitadal presidente della regione e dai sindaci è stato detto ai cittadini che le discariche erano sotto controllo, i fatti hanno, però, dimostrato esattamente il contrario. Oggi è arrivato il momento di agire seriamente per garantire un servizio essenziale e arginare l’emergenza. Per far ciò è indispensabile la solidarietà tra le Istituzioni affinché si liberino le strade dalle montagne di rifiuti”.

Per la Cgil l’ordinanza emessa nei giorni scorsi dal governatore Crocetta, che autorizza il deposito transitorio di circa due mila tonnellate di rifiuti nel Polo tecnologico integrato di Castelvetrano in contrada Airone, è “una soluzione per ripulire le città ma, nello stesso tempo va trovata una soluzione definitiva al problema“.

Il polo di Castelvetrano – dicono Cutrona e Giaramita – è nato per altre finalità e non può diventare, per un tempo illimitato, una discarica per l’emergenza. Nell’ottica della solidarietà tra le Istituzioni è giusto che Castelvetrano faccia la sua parte ma ci auguriamo che la Regione si attivi per trovare, in tempi brevi, una soluzione facendo in modo che questo sia un provvedimento transitorio e non definitivo”.

14.00 – Una nota a firma dei sindaci di Alcamo, Buseto Palizzolo, Castellammare del Golfo, Custonaci, Favignana, Marsala, Paceco, San Vito lo Capo, Trapani e Valderice è stata inviata all’assessore regionale dell’energia e servizi di pubblica utilità  Vania Contrafatto, per manifestare il disappunto di tutti, per l’inutile convocazione a Palermo nella giornata del 26 luglio 2016. I sindaci, che hanno accolto l’invito dell’autorevole esponente del Governo Regionale, avrebbero voluto confrontarsi per discutere la grave emergenza dell’accumulo abnorme di rifiuti sui territori comunali ma hanno dovuto, indignati dall’assenza dell’assessore, abbandonare la sala della riunione una volta compreso il basso profilo dell’incontro. I sindaci sottoscrittori della nota si augurano, comunque, che al più presto possano avere la possibilità di incontrare l’assessore per affrontare, in maniera fattiva, l’emergenza rifiuti.


Nuovo guasto alla discarica trapanese di Borranea. A darne notizia è il sindaco di Campobello Giuseppe Castiglione, il quale ha informato i propri cittadini che l’impianto resterà chiuso per l’intera giornata di domani al fine di eseguire gli interventi tecnici necessari per la riparazione. Di conseguenza, questa sera (27 luglio) non sarà possibile effettuare il servizio di raccolta dei rifiuti nel territorio comunale. Al fine di evitare indecorosi disagi, Castiglione ha invitato i cittadini a non depositare i rifiuti solidi urbani in strada o nei cassonetti di Campobello e delle frazioni per questa sera e sino a domani sera, quando si spera che il servizio possa essere ripristinato.

L’ennesimo guasto della discarica di Borranea, naturalmente, comporterà disagi in tutti i Comuni della provincia, che conferiscono i propri rifiuti indifferenziati presso l’impianto trapanese.

Condividi su: