Porto: Regione, Comune e Myr al lavoro per l’accordo di programma. Ombra: “Crocetta verrà a firmarlo a Marsala”

vincenzofiglioli

Porto: Regione, Comune e Myr al lavoro per l’accordo di programma. Ombra: “Crocetta verrà a firmarlo a Marsala”

Condividi su:

martedì 02 Febbraio 2016 - 07:31
Porto: Regione, Comune e Myr al lavoro per l’accordo di programma. Ombra: “Crocetta verrà a firmarlo a Marsala”

Continua la marcia di avvicinamento che entro il 2016 dovrebbe portare all’inizio dei lavori per il Porto di Marsala. Come evidenziato nelle scorse settimane, con il rilascio dell’attestazione Via – Vas da parte del Ministero dell’Ambiente, restano ormai pochi passaggi per il completamento dell’iter procedurale riguardante il progetto della Myr, che dovrebbe cambiare il volto del lungomare lilibetano.

In quest’ottica, come preannunciato nei giorni scorsi dal sindaco Alberto Di Girolamo, si è tenuta a Palermo una

Massimo Ombra

Massimo Ombra

riunione a cui hanno preso parte lo stesso primo cittadino marsalese, l’assessore ai lavori pubblici Salvatore Accardi e l’amministratore della società Myr Massimo Ombra, che hanno incontrato il presidente della Regione Rosario Crocetta. “E’ stata una riunione di presentazione del progetto in vista della firma dell’accordo di programma – spiega Ombra -. Nei prossimi giorni si terranno altre riunioni tra i nostri tecnici, quelli del Comune e quelli della Regione per limare gli ultimi punti”. Ci sono buone possibilità che la firma dell’accordo di programma avvenga a febbraio e, da quanto emerso nel corso dell’incontro tenutosi nei giorni scorsi a Palermo, pare che il presidente Crocetta abbia manifestato la propria intenzione di venire a Marsala per l’occasione. Dopo di che, la palla passerà al Consiglio comunale che dovrà ratificare entro trenta giorni il provvedimento di concessione delle aree alla società Myr. Passaggi che, salvo imprevisti, dovrebbero esaurirsi entro la primavera. “A quel punto – sottolinea Massimo Ombra – servirà qualche altro mese per coordinare l’inizio dei lavori. Contiamo di riuscirci nel secondo quadrimestre: o entro l’estate, o immediatamente dopo”. Se tutto andrà come da previsioni, nel giro di due anni dovrebbero concludersi gli interventi dei tre cantieri (diga antemurale, area pescherecci ed area marina).

Dalle parti dell’amministrazione comunale, tengono a sottolineare la piena sinergia con la società Myr e la disponibilità a fare tutto il necessario per accelerare gli ultimi passaggi che porteranno al completamento dell’iter procedurale. Naturalmente, l’intervento sull’area portuale avrà ripercussioni anche sulla viabilità cittadina, sia durante che dopo l’esecuzione dei lavori. E mentre si comincia a parlare di un nuovo “piano del traffico” la giunta Di Girolamo sta continuando a insistere con la Regione sul fronte legato al prolungamento della bretella che dovrebbe collegare lo scorrimento veloce al servizio dell’aeroporto di Birgi con la città di Mazara. Un progetto, anche in questo caso, di cui si parla da anni e che dovrebbe contribuire a snellire il traffico cittadino che notoriamente ha proprio in corso Calatafimi e via Mazara i suoi punti più critici. Nel corso dell’ultima missione palermitana pare che il sindaco Di Girolamo e l’assessore Accardi abbiano incassato ulteriori garanzie a proposito della disponibilità della Regione a sostenere l’intervento.

Condividi su: