Dal dramma antico al processo simulato: il 19 luglio a Segesta il “Processo a Medea”

Audrey Vitale

Dal dramma antico al processo simulato: il 19 luglio a Segesta il “Processo a Medea”

Condividi su:

Friday 10 July 2015 - 15:55

​Un’originale rappresentazione che prende spunto dalla tragedia greca di Seneca,  per evocare le dinamiche di un processo dei nostri giorni, “Processo a Medea: madre omicida o moglie tradita?” è il nome della rappresentazione che si terrà il 19 luglio, ore 18.00, al Teatro Antico di Segesta.

L’iniziativa è realizzata dalla sottosezione dell’Associazione Nazionale Magistrati di Trapani -d’intesa con le sezioni nazionali e locali –  della sezione di Trapani del Laboratorio Permanente Esame e Costroesame e Giusto processo “Avv Giuseppe Corso”, dai Consigli dell’Ordine degli Avvocati di Trapani e Marsala, dalla Camera Penale “Avv G. Rubino” di Trapani con la partecipazione del Coordinamento Provinciale dell’Associazione Libera e del Movimento delle Agende Rosse.

L’evento si terrà il 19 luglio con il motto “la cultura vince la mafia”, in occasione del XXXIII anniversario della strage di via D’Amelio, per ricordare il magistrato Paolo Borsellino e gli agenti della scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

Lo spettacolo, che è stato rappresentato lo scorso 13 giugno al Teatro Greco di Siracusa, è stato inserito nell’ambito del Calatafimi Segesta Festival 2015 “Dionisiache” e sarà realizzato al Teatro antico di Segesta grazie all’Assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana. La partecipazione all’evento è gratuita e aperta al pubblico.

Durante la manifestazione sarà possibile contribuire alla raccolta di fondi da destinare a “La Casa di Paolo”, un progetto del movimento Agende Rosse che mira ad aprire l’originaria casa-farmacia Borsellino ai ragazzi del quartiere Kalsa di Palermo.

PROGRAMMA

– Prof. Renato Lo Schiavo: “La tragedia di Medea di Euripide e di Seneca”;
– L’accusa: il PM Dott. Rodolfo Sabelli – Presidente ANM;
– La difesa: Avv. Giovanni Sofia del foro di Salerno;
– durante la Camera di Consiglio del Giudice togato Dott. Giacomo Ebner (ANM Roma), l’Avv. Carmelo Passanisi intratterrà il pubblico sul tema: “L’Avvocato e la difesa dell’indifendibile”;
– voto del pubblico/giura popolare;
– lettura della sentenza redatta dal Dott. Ebner.

Condividi su: