Petrosino, grande partecipazione al 2° Corteo della Legalità

redazione

Petrosino, grande partecipazione al 2° Corteo della Legalità

Condividi su:

sabato 23 Maggio 2015 - 19:21
Petrosino, grande partecipazione al 2° Corteo della Legalità

Grande partecipazione pubblica al 2° Corteo della Legalità di Petrosino che ha visto coinvolti gli studenti dell’istituto comprensivo “Gesualdo Nosengo” e dell’Istituto Tecnico “Vincenzo Accardi”. Un corteo che, assieme al sindaco Giacalone, alla giunta municipale, i docenti, le autorità civili e militari, e al giudice Annalisa Amato, è iniziato dalla scuola media Nosengo, e lungo le vie cittadine ha voluto ricordare, nel 23° anniversario della Strage di Capaci, chi come Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e le tante vittime della mafia, hanno lottato contro l’illegalità, la prevaricazione, l’arroganza e il non rispetto delle regole, semplicemente facendo bene il proprio lavoro e il proprio dovere. Con questa manifestazione, la cui organizzazione si deve al lavoro del preside dell’Istituto Nosengo, Giuseppe Inglese, si ribadisce ancora una volta il messaggio che dalla scuola, dall’educazione alla cultura della legalità dei nostri studenti, deve partire quel segnale forte di vero cambiamento della nostra società.Corteo_legalità

Questa la dichiarazione del sindaco, Gaspare Giacalone: “C’è una parola grossa come un macigno che pesa sulla storia di quegli anni delle stragi di mafia: TRATTATIVA. Questa parola rischiamo di affermarla ogni giorno quando ci rassegniamo all’idea che la politica, le istituzioni e la società siano inevitabilmente corrotte e che non si può fare nulla per cambiare le cose. Bisogna scendere a compromessi e trattare si dice. Noi questa idea invece la dobbiamo respingere e combattere con forza. Dobbiamo affermare il cambiamento ad ogni costo, a testa alta e schiena dritta. Si vince solo senza nessun compromesso, nessuna trattativa!”

Condividi su: