Pesca abusiva di ricci di fronte la costa di Marsala, interviene la Guardia Costiera

redazione

Pesca abusiva di ricci di fronte la costa di Marsala, interviene la Guardia Costiera

Condividi su:

mercoledì 26 Gennaio 2022 - 18:29

Nuovo episodio di pesca abusiva di ricci di mare nelle acque marsalesi. I fatti sono avvenuti nella mattinata di oggi: presso gli uffici della Guardia Costiera di Marsala è giunta una segnalazione telefonica in cui si comunicava la presenza di alcune persone intente a svolgere l’attività di pesca abusiva di ricci nella zona del lungomare antistante le Cantine Florio. In conseguenza di ciò, il comando ha disposto l’invio di una pattuglia via terra. Non appena è stata notata la presenza dei militari, i pescatori di frodo hanno abbandonato circa 300 esemplari di ricci all’interno degli appositi cestelli, dandosi alla fuga. Il quantitativo è stato immediatamente sequestrato e rigettato in mare perché ancora vivo ed in buono stato. La Guardia Costiera di Marsala, con l’occasione, ricorda che la pesca sportiva/ricreativa del riccio di mare prevede una quantità massima di 50 esemplari per singolo pescatore. Nel periodo di maggio e giugno la raccolta dei ricci di mare è vietata per il fermo biologico.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta