Il Pd provinciale riparte dal confronto e studia il rilancio. Area Gucciardi assente dalla direzione

redazione

Il Pd provinciale riparte dal confronto e studia il rilancio. Area Gucciardi assente dalla direzione

Condividi su:

Wednesday 15 December 2021 - 12:47

Sembra tornato il sereno, in seno al Pd provinciale, tra il segretario Domenico Venuti e la presidente dell’assemblea Valentina Villabuona, che martedì sera hanno tenuto una riunione della direzione provinciale del Partito Democratico allargata ai segretari di circolo ed ai responsabili regionali dei dipartimenti del Pd Sicilia.
In un clima tendenzialmente sereno, la direzione provinciale si è aperta con la relazione del segretario provinciale Venuti che ha posto l’accento sull’apertura di una nuova fase di rinnovamento per il rilancio del PD in vista degli importanti appuntamenti elettorali amministrativi e regionali. Da segnalare l’assenza alla direzione dell’area più vicina al deputato regionale Baldo Gucciardi, che nei giorni scorsi aveva polemizzato con Venuti (in particolare con il dirigente castelvetranese Pasquale Calamia). In rappresentanza dei democratici marsalesi, reduci da diverse frizioni culminate con le dimissioni della segretaria Rosalba Mezzapelle, hanno partecipato il presidente del circolo territoriale Gaspare Galfano e la segretaria del circolo on line “Nilde Iotti”, Linda Licari. L’ex consigliera è tornata ad auspicare un partito più aperto, mentre lo storico dirigente lilibetano ha avuto parole critiche per l’azione politica messa in campo dal circolo on line nei confronti del circolo territoriale. Dai loro interventi è emersa ancora una volta una distanza che difficilmente porterà a una sintesi in tempi brevi. Toccherà, verosimilmente, a un nuovo commissario gestire il partito nei prossimi, delicati, mesi.
La direzione provinciale ha anche votato all’unanimità due ordini del giorno: uno sulle problematiche della viabilità della provincia che certamente sono state amplificate dagli eventi climatici delle ultime settimane, ma che hanno messo a nudo le carenze strutturali e relative alla manutenzione, rispetto alle quali si ritiene necessario l’impegno dei deputati regionali e nazionali, al fine di trovare una soluzione per il collegamento tra Castellammare ed Alcamo venuto meno con la caduta del ponte San Bartolomeo; l’altro ordine del giorno, invece, si è focalizzato sulle difficoltà di Favignana e sul necessità del ripristino e dell’installazione di un nuovo scalandrone nel Porto di Favignana.
Così come sottolineato da Valentina Villabuona che ha presieduto l’incontro, “riunire gli organi collegiali è sempre un momento di ascolto e confronto importante, certamente arricchito dall’approvazione di due ordini del giorno che riguardano tematiche importanti per il nostro territorio”.
“L’incontro di ieri – conclude il segretario Venuti – ha rappresentato un passo avanti importante per il PD provinciale. Adesso dobbiamo volgere lo sguardo alla realtà che ci circonda, affrontando temi che interessano le persone e che devono caratterizzare la nostra azione. Partendo da questo, potremo diventare sempre di più un punto di riferimento nella costruzione di alleanze, politiche ed elettorali, in grado di rappresentare le istanze del territorio”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta