Trasporti pubblici, Licari risponde a Grillo: “Dice falsità per coprire inefficienze della sua amministrazione”

redazione

Trasporti pubblici, Licari risponde a Grillo: “Dice falsità per coprire inefficienze della sua amministrazione”

Condividi su:

martedì 14 Settembre 2021 - 11:49

Continua lo scontro politico a Marsala sulla questione dei trasporti pubblici. Dopo le proteste legate agli orari invernali introdotti a partire da ieri, il sindaco Massimo Grillo ha spiegato con un video le ragioni che hanno portato a una riduzione dei collegamenti, accusando la precedente amministrazione di aver lasciato eredità un autentico caos organizzativo in diversi settori. Al primo cittadino, replica adesso l’ex vicesindaco Agostino Licari, che nei cinque anni dell’amministrazione Di Girolamo deteneva anche la delega al personale. Licari accusa Grillo di falsificare e distorcere la realtà e definisce grave “la decisione di sospendere, in una città territorio come la nostra, il servizio pomeridiano del trasporto pubblico lasciando molte cittadine e cittadini privi dell’unico mezzo di trasporto a loro disposizione”.

“Posso dire – scrive Licari – che nel 2019, non appena le norme lo hanno permesso, il sindaco Alberto Di Girolamo ha provveduto a bandire – assieme a tanti altri – (poi bloccati e revocati dall’amministrazione Grillo… concorsi per Dirigente Amministrativo, Comandante Vigili Urbani..), un concorso per l’assunzione di autisti con contratto a tempo indeterminato, che in un primo momento è stato bloccato dall’attuale amministrazione ritardandone l’esecuzione. La ragione di questa decisione va ricercata nel fatto di voler mettere in atto l’idea di “esternalizzare”, già da subito, il servizio dei trasporti urbani, come previsto dal Documento Unico di Programmazione già approvato dal Consiglio Comunale. Altro punto che vorrei chiarire è quello relativo all’espressione “Ogni tre mesi veniva prorogata una graduatoria…. “ . Va sottolineato innanzitutto che la graduatoria è frutto di un concorso pubblico per titoli riguardanti l’assunzione di personale a contratto determinato con validità triennale scaduta ad agosto del 2020 che la nuova giunta, con molto ritardo, ha rinnovato approvando la graduatoria da poco tempo creando le difficoltà segnalate. Nelle more dell’assunzione dei vincitori del concorso degli autisti a tempo indeterminato, che giustamente possono ormai, dato il ritardo dell’espletamento delle procedure concorsuali, essere fatte solo dopo l’approvazione del bilancio consuntivo, l’amministrazione può procedere ai sensi dell’articolo 3ter del DL 80/2021 che integra l’art. 9 c. 1 quinquies del DL 113/2015 all’assunzione da subito dei lavoratori a contratto determinato e garantire così la ripresa immediata del servizio senza ricorrere come ha già fatto, quello sì molto umiliante e clientelare, al lavoro in affitto come accennato dal sindaco nel video”.

Per quanto riguarda la questione degli straordinari non pagati, l’ex vicesindaco spiega che durante i 5 anni dell’amministrazione Di Girolamo non si sono mai registrate vertenze sindacali né un’azione rivendicativa per mancato rispetto degli accordi.

“Quindi, oltre alle continue falsità messe in campo dal sindaco Massimo Grillo, volte a coprire le inefficienze e l’incapacità dimostrate in questo anno di amministrazione, fa un certo effetto sentire il primo cittadino parlare di “irregolarità commesse dalle precedenti amministrazioni … o addirittura invocare la necessità di ripristinare condizioni di legalità..” (sarà forse superfluo ma è opportuno ricordare al sindaco che nel caso in cui egli abbia ravvisato o scoperto illegalità pregresse, il suo compito soprattutto nella sua qualità funzionario pubblico, è quello di denunciarli immediatamente alle autorità competenti altrimenti sarà lui a incorrere nell’illegalità). Proprio questa amministrazione, che già nei suoi primi atti ha messo mano a procedure discutibili in termini di personale a partire dal blocco dei concorsi pubblici per dirigenti con la scusa della pandemia per poi nominarli ad personam, ha bloccato lo scorrimento della graduatoria del concorso del dirigente tecnico per poi nominare attraverso strane e artificiose procedure un dirigente in servizio presso altro ente. Questo per fare alcuni esempi. Per non parlare della recente procedura delle variazioni contrattuali ai dipendenti part time rispetto ai quali anziché utilizzare la graduatoria del concorso pubblico per titoli ed esami, in maniera trasparente e oggettiva, si è pensato di intervenire con l’incremento orario contrattuale con criteri soggettivi, opachi e discutibili come quello di una valutazione motu proprio del dirigente …anche lui, a sua volta, nominato ad personam“.

“Amministrare la città di Marsala – conclude Agostino Licari – è molto complesso e se non si hanno le competenze adeguate si rischia di portare la città non solo verso l’immobilismo ma anche verso il fallimento e la rovina”.

Condividi su:

Un commento

  1. Sindaco Grillo, la vogliamo finire di addebitare ad altri le proprie incapacita’ ed inefficienze?
    Anche se ha ragione di pensare che molti cittadini ” dormono “, visto che l’hanno votato, non tutti sono stupidi.
    Deve solo vergognarsi e finalmente prendersi le sue responsabilia’ e, se non ha le capacita’ di guidare la citta’ Le resta sempre l’opzione di dimettersi….attack permettendo!!!!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta