Calcetto a Salinella tra magistrati, forze dell’ordine e giovani di Sappusi chiude gli eventi in memoria della Strage di via D’Amelio

redazione

Calcetto a Salinella tra magistrati, forze dell’ordine e giovani di Sappusi chiude gli eventi in memoria della Strage di via D’Amelio

Condividi su:

martedì 20 Luglio 2021 - 12:08

Con il “Torneo di Calcetto” nel Parco di Salinella, questa sera ore 20:30, si conclude a Marsala il programma degli eventi organizzati per il 29° Anniversario della strage mafiosa di via D’Amelio. Alle vittime di quel tragico 19 Luglio 1992 – il giudice Paolo Borsellino e gli agenti Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina – l’Amministrazione comunale di Marsala, l’Associazione Nazionale Magistrati e Libera hanno dedicato un programma di eventi, coinvolgendo Cittadini e Istituzioni. Nei campetti di Salinella, il torneo vedrà protagonisti Ragazzi di Sappusi, Magistrati e Forze dell’Ordine, assieme “per non dimenticare”. Lo spirito che animerà gli incontri, infatti, sarà quello della condivisione dei valori di legalità e giustizia.

Sono gli stessi che hanno caratterizzato i primi due appuntamenti nel programma di eventi per la nefasta ricorrenza, svoltisi nell’Atrio del Palazzo Municipale. Domenica scorsa (“Storia di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”. I pupi siciliani dell’antimafia creati da Angelo Sicilia) e ieri (Concerto del gruppo “Acoustic Swing Quintet”), una bella cornice di pubblico – compatibilmente con le norme covid – ha seguito entrambi gli appuntamenti. “Ringrazio Libera e l’Associazione Nazionale Magistrati per avere attivamente collaborato a mantenere viva la memoria di questi Servitori dello Stato, afferma il sindaco Massimo Grillo. Il ricordo del loro sacrificio è fondamentale per richiamare tutti noi al proprio senso del dovere, a partire dai piccoli gesti quotidiani”.

Appuntamento, quindi, a stasera nel Parco Salinella (ore 20:30) per il “Torneo di Calcetto” che chiude il tributo di Cittadini e Istituzione a Paolo Borsellino e agli Agenti di scorta.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta