Rifiuti, ci scrive un marsalese: “Ho raccolto un sacco abbandonato ma gli operatori non l’hanno voluto”

redazione

Rifiuti, ci scrive un marsalese: “Ho raccolto un sacco abbandonato ma gli operatori non l’hanno voluto”

Condividi su:

giovedì 18 Marzo 2021 - 11:40

Un lettore nonchè cittadino marsalese, Diego Angileri, ci scrive sull’ennesima situazione di abbandono di rifiuti che si verifica costantemente nel nostro territorio:

“Buon giorno direttore, sono un cittadino che ama questa città da cima a fondo, dalle sue coste alle sue parti più interne. Non riesco a tollerare il degrado ambientale che ogni giro dilaga in ogni versante. Vivo per scelta in una frazione a Nord della città, Matarocco, una contrada a mio avviso che se fossimo in Toscana sarebbe ambita per la sua posizione collinare e i vigneti che decorano l’intero territorio. Lavoro in centro città e di conseguenza ogni mattina scendo per la via Salemi. La rabbia è forte nel vedere sacconi di rifiuti buttati da bifolchi a corredare la natura ed ogni tanto li raccolgo per portarli a casa ed aggiungerli alla mia RSU evitando coì la formazione di piccole discariche. Ebbene ieri martedì l’ennesimo saccone raccolto, lo avevo messo fuori con tanto di cartello “Rsu raccolta per strada”, mettendolo accanto al mio mastello. Stavolta l’operatore si è rifiutato di ritiralo. Mi chiedo come sia possibile tutto ciò e ora cosa devo fare con il sacco raccolto lungo la strada? Spero che qualcuno mi dia una risposta sul come comportarmi o altrimenti sarò costretto a ripoggiarlo cosi come l’ho trovato buttato sul ciglio di un vigneto. Allego foto e confido in una risposta da parte di un operatore o amministratore con delega ai rifiuti. Dare la possibilità a chi ha la voglia di togliere lo scempio che dei cafoni provocano alla nostra città sia una cosa da gratificare, ma non pretendo vanti, di certo scoraggiare buoni intenti non credo che sia cosa migliore”.

Condividi su:

Un commento

  1. Nenti visti e nenti sacciu ecco il comportamento corretto di un bravo cittadino della nostra terra!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta