Come comprare azioni di Apple nel 2020

redazione

Come comprare azioni di Apple nel 2020

Condividi su:

martedì 17 Novembre 2020 - 00:30
Come comprare azioni di Apple nel 2020

A ridosso del lancio dell’attesissimo iPhone 12, sono moltissime le persone che si chiedono se convenga investire sul colosso di Cupertino. A questo proposito partiamo dalla guida dedicata a come comprare azioni di Apple, realizzata dagli esperti di diventaretrader.com, per cercare di fare un po di chiarezza sull’argomento.

Lo scopo quindi di questo articolo sarà parlare non solo del titolo azionario relativo ad Apple, ma anche fornire informazioni utili riguardanti i migliori strumenti e le modalità di investimento migliori atte a questo tipo di operazioni finanziarie.

Prima di arrivare a ciò però, facciamo un breve resoconto della famosa azienda californiana e del titolo azionario ad esso annesso.

Comprare azioni di Apple: lo stato attuale

Apple è la famosissima multinazionale statunitense famosa per la produzione di diversi prodotti tecnologici informatici di successo tra cui sistemi operativi, computer all’avanguardia e una moltitudine di dispositivi multimediali. Non a caso, la Apple viene annoverata tra le cosiddette società Big Tech insieme agli altri titani del settore, cioè: Amazon, Microsoft, Google e Facebook.

Al momento però in cui scriviamo, le azioni della Apple hanno subito un brutto contraccolpo a causata dalla crisi economica legata alla pandemia di Covid-19 e al conseguente crollo del mercato azionario di marzo 2020 e della guerra dei prezzi del petrolio tra la Russia e i paesi dell’OPEC guidati dall’Arabia Saudita.

Da allora, le azioni Apple hanno subito perdite tali da restringere il valore delle loro azioni a un terzo di quelle pre-crisi. Ciononostante, l’enorme liquidità della società californiana la protegge da altri eventuali danni o azioni ai suoi danni, poiché grazie ad essa la famosa Mela sarebbe in grado di mettere su un’imponente operazione di riacquisto azioni in modo da supportare le proprie quotazioni.

Ciò però fa riflettere sull’eventualità o meno di comprare azioni di Apple in questo particolare momento storico, a causa dell’enorme incertezza dei mercati e di tutto ciò che ne consegue. Per nostra fortuna, però, oggi esistono diverse forme di investimento che esulano dalle forme di investimento canoniche e che sono facilitate dai mezzi tecnologici contemporanei.

Comprare azioni di Apple: come farlo col trading online

Fino a poco tempo fa, il mondo della borsa e degli investimenti finanziari sembrava escluso ai più. Ciò era particolarmente vero soprattutto se si aveva intenzione di fare investimenti diretti in grandi società, come appunto la Apple, i cui costi di entrata sono a dir poco da capogiro.

Oggi però abbiamo a nostra disposizione un arsenale di strumenti del tutto nuovo e moderno, che ha reso gli investimenti in borsa pratici persino per i più inesperti o per chi non ha enormi cifre da investire. Ciò è reso possibile principalmente dai cosiddetti broker online e dalle piattaforme di trading online da essi fornite.

Ciò che bisognerà fare sarà fare una scrematura tra i tanti broker presenti sulla rete e trovare un broker online autorizzato, cioè un broker con tutte le carte in tavola per poter operare sul territorio in cui vi trovate dimostrando di avere le autorizzazioni atte a questo compito.

Nello specifico dell’Europa e dell’Italia ad esempio, le certificazioni più quotate sono quella CySEC, utile per l’intero territorio europeo e l’autorizzazione della CONSOB.

Comprare azioni di Apple: come farlo con i CFD

Su queste piattaforme di trading online infatti è possibile investire su tutta una serie di asset finanziari, tra cui le azioni Apple ovviamente, in diverse modalità e investendo quantità di denaro accessibile anche a quell’enorme fetta di trader retail che oggi popolano il web.

Nel trading online viene spesso utilizzato ad esempio un tipo di strumento finanziario derivato chiamato CFD (dall’inglese: “Contract for Difference”), il quale ci permette di investire su un asset finanziario senza avere bisogno di “possederlo”. Questo tipo di prodotto finanziario derivato punta infatti a produrre un profitto dalle oscillazioni di mercato tipiche dei titoli quotati, piuttosto che possedere una fetta di azioni.

Ciò significa che si potrà “scommettere” non solo sull’andamento positivo del titolo Apple ad esempio, ma anche su una sua eventuale ricaduta.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta