Comincia l’era Grillo. Ruggieri vicesindaco, attesa per la nomina degli altri tre assessori

Vincenzo Figlioli

Comincia l’era Grillo. Ruggieri vicesindaco, attesa per la nomina degli altri tre assessori

Condividi su:

Thursday 08 October 2020 - 06:30

Dunque, oggi alle 12 si insedierà a Marsala la nuova amministrazione comunale guidata dal neo sindaco Massimo Grillo. Concluse ieri le operazioni dell’Ufficio Elettorale Centrale relativamente alla proclamazione dei Consiglieri Comunali eletti nonché dei risultati dello scrutinio, è stata la giudice Caterina Greco a consegnare i verbali al segretario generale Bernardo Triolo, atto propedeutico all’insediamento del primo cittadino e della giunta. A Palazzo Municipale è previsto il rituale passaggio di consegne tra la precedente amministrazione e il nuovo primo cittadino, cui seguirà la cerimonia di insediamento e l’incontro con i rappresentanti delle testate giornalistiche.

Accanto a Grillo, oggi, ci saranno i quattro assessori designati in sede di presentazione delle liste: Oreste Alagna, Antonella Coppola, Arturo Galfano e Paolo Ruggieri. Quest’ultimo, salvo sorprese, dovrebbe essere nominato vicesindaco e, verosimilmente, rassegnerà le proprie dimissioni da dirigente dell’Urega Trapani, incarico che sarebbe incompatibile con quello assessoriale. Per quanto riguarda gli altri tre componenti della giunta, saranno nominati nelle prossime ore. Si sa già con certezza che due saranno gli ex consiglieri comunali Ignazio Chianetta e Michele Gandolfo del movimento Via dell’ex senatore Nino Papania. Sul settimo nome c’è ancora il massimo riserbo, ma è probabile che sarà indicato dal movimento Liberi. Incertezza sul profilo individuato: va detto, però che ci si aspetterebbe una donna, perchè altrimenti la rappresentanza femminile in giunta sarebbe affidata soltanto all’ex dirigente scolastica Antonella Coppola. Vero è che nel 2019 l’Ars ha discutibilmente cancellato la norma che prevedeva il 40% di presenze femminili nelle giunte comunali e che dunque, in via teorica, si potrebbero legittimamente varare compagini assessoriali composte solo da uomini. Tuttavia, considerando che il prossimo Consiglio comunale avrà meno donne rispetto a quello eletto nel 2015, ragioni di opportunità suggerirebbero l’indicazione di almeno un’altra rappresentante femminile in giunta.

Per quanto riguarda il massimo consesso civico, non è stata ancora ufficializzata la proclamazione dei 24 consiglieri eletti. Con ogni probabilità, sarà guidato per i prossimi cinque anni ancora una volta da Enzo Sturiano, che dal 2007 risulta costantemente il candidato più votato per l’assemblea di Sala delle Lapidi, che ha poi cominciato a presiedere nel 2012. Resta incerto il destino del seggio attribuito di diritto al secondo candidato sindaco più votato: Di Girolamo ha ufficializzato la propria rinuncia e l’Ufficio Elettorale Centrale sta cercando di dare l’interpretazione più corretta alla norma, che prevede l’assegnazione in surroga al primo dei non eletti nella coalizione “del miglior perdente”. In base al meccanismo dei quozienti si sta dunque cercando di capire se il seggio in questione tocca a Luana Alagna (Marsala Europea) o a Daniele Nuccio (Cento Passi per la Sicilia). Con ogni probabilità, il verdetto finale arriverà la settimana prossima.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta