Federica Meo: “Il Partito Democratico potrebbe presentare due liste per il rinnovo del Consiglio di Marsala”

redazione

Federica Meo: “Il Partito Democratico potrebbe presentare due liste per il rinnovo del Consiglio di Marsala”

Condividi su:

giovedì 06 Agosto 2020 - 07:30
Federica Meo: “Il Partito Democratico potrebbe presentare due liste per il rinnovo del Consiglio di Marsala”

Federica Meo è dirigente del Partito Democratico di Marsala oltre che capogruppo consiliare a Sala delle Lapidi. Cerchiamo di farci raccontare come sono andate le tre sedute del direttivo comunale che hanno portato al sostegno della candidatura di Alberto Di Girolamo a sindaco.

“Sono stati alcuni passaggi importanti fatti di dibattito e di espressione libera di opinioni anche diverse e contrastanti tra di loro. Del resto un partito è democratico proprio perché discute al suo interno. Poi però si giunge ad una decisione che coinvolge tutti. E questo abbiamo fatto a Marsala”.

Lei però aveva anticipato, assieme agli assessori e ai componenti del suo gruppo consiliare, questa soluzione firmando un documento in cui si chiedeva al sindaco di ricandidarsi.

“Su questo aspetto si è fatta una polemica che io reputo sterile. Intanto prima di comunicarlo alla stampa avevamo avvisato la segretaria del partito che quindi ne era a conoscenza. Noi che rappresentiamo ai vari livelli il partito nelle istituzioni abbiamo inteso dare continuità a quello che abbiamo, assieme al sindaco, fatto in questi anni. Aggiungo che se Alberto Di Girolamo non si fosse ricandidato noi eravamo comunque intenzionati a ricercare il soggetto che desse continuità all’azione amministrativa svolta in questi cinque anni”.

Lei ha fatto parte della delegazione del suo partito incaricata di trovare soggetti con cui dialogare in vista delle elezioni amministrative. Come sono andati gli incontri?

“Con il Movimento 5 Stelle abbiamo discusso di programmi per la città. Ci sono punti in comuni che vale la pena affrontare insieme. Anche con la lista “Città Futura” ci sono altri aspetti in comune. Poi ognuno ha le sue idee e decide come ritiene opportuno. Il risultato di questi incontri è stato riportato fedelmente nelle riunioni della direzione”.

Adesso quindi lavorerete per fare la lista che ricordiamo è quella che ha espresso il maggiore numero di consiglieri nelle scorse amministrative.

“E noi contiamo di andare ancora avanti. La coalizione si arricchisce di nuove proposte e di nuove presenze. Io sono convinta che il Partito Democratico possa fornire anche due liste, quella ufficiale con il nostro simbolo e un’altra che raccolga espressioni della società civile che si riconoscono nel nostro progetto”.

In queste liste potrebbero trovare collocazione anche consiglieri comunali uscenti? E lei cosa farà. Si parla anche di una sua indicazione nella squadra di giunta?

“La formazione della lista del Pd e di un’eventuale altra non dipende da me. Io posso dare un contributo. Saranno gli organismi dirigenti a decidere. Per quanto mi riguarda concludo un’esperienza di consiliatura che mi ha dato l’opportunità di crescere. E’ probabile che, dopo averne discusso con i miei elettori e con la mia famiglia, io decida di ricandidarmi al Consiglio comunale. Per quanto attiene altro, pur essendo disponibile per tutte le soluzioni, non credo che spetti a me decidere”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta