Indagini ad Erice, FdI chiede le dimissioni della Toscano. Oddo: “Elezioni 2017 falsate”

redazione

Indagini ad Erice, FdI chiede le dimissioni della Toscano. Oddo: “Elezioni 2017 falsate”

Condividi su:

Tuesday 23 June 2020 - 12:10

Bufera sul Comune di Erice. Al centro del dibattito alcune intercettazioni riguardanti le ultime amministrative, da cui emerge un quadro torbido sulla raccolta del consenso.

Dichiara l’ex deputato regionale del Psi Nino Oddo: “Apprendo dalle lettura di alcune intercettazioni ambientali rese pubbliche oggi da alcuni organi di stampa, che alcuni ambienti mafiosi, in occasione delle elezioni amministrative ad Erice, avrebbero forzatamente indotto alcuni candidati a non sostenere lo schieramento che a me faceva politicamente riferimento per indirizzare il loro appoggio allo schieramento avversario. Ritengo che, aldilà delle implicazioni giudiziarie dell’inchiesta in corso che competono ovviamente alle autorità preposte, sul piano politico non posso esimermi dal giudicare falsato l esito di quella consultazione elettorale. E a dichiararmi orgoglioso di essere ritenuto avversario da questi ambienti, in ragione di una visione morale dell’impegno politico che mi ha sempre visto assolutamente nemico del sostegno mafioso e dell’uso del denaro nella competizioni elettorali. Pur a costo di sconfitte nelle urne, ma a testa alta difronte ai miei concittadini”.

Anche Fratelli d’Italia ha assunto una posizione fortemente critica, tanto da avanzare l’ipotesi che anche il Ministero degli Interni possa intervenire sulla vicenda:

“Apprendiamo da notizie di stampa delle gravi modalità connesse alla raccolta del consenso che ha portato all’elezione del sindaco, Daniela Toscano, e quindi alla vittoria della coalizione costruita e composta anche da Giacomo Tranchida. Abbiamo letto delle “ingerenze” di personaggi noti agli uffici preposti, con casellari giudiziari che non hanno bisogno di essere commentati e rimaniamo basiti dall’ipocrita disinvoltura con cui, in questi anni, dal gruppo Toscano si siano dettate lezioni di moralità pubblica. Il sindaco Toscano di giorno criticava le frequentazioni, talvolta perfino le parentele, degli avversari politici che ne contestavano l’operato amministrativo, stringendo la sera accordi con personaggi pregiudicati per reati di una gravità inaudita del calibro di Pipitone. Non può tollerarsi oltre la persistenza di questa amministrazione che, con i voti decisivi del Pipitone, ha vinto al primo turno. Abbiamo già concordato con la nostra onorevole Carolina Varchi di depositare oggi stesso interrogazione al Ministro competente affinché verifichi, tramite la Prefettura, se vi sono irregolarità al Comune di Erice. E’ in discussione l’onorabilità di una gloriosa istituzione, la credibilità della politica, la fiducia dei cittadini ericini che meritano trasparenza”. La nota si conclude con la richiesta di dimissioni immediate del sindaco Daniela Toscano da parte di Giampiero Cannella, portavoce regionale, Maurizio Miceli, portavoce provinciale, del consigliere comunale Giuseppe Vassallo e dell’intero partito di Fratelli d’Italia Trapani – Erice.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta