Coronavirus, il Comune di Marsala rispetterà le precauzioni ministeriali. Il sindaco: “Solo prevenzione”

redazione

Coronavirus, il Comune di Marsala rispetterà le precauzioni ministeriali. Il sindaco: “Solo prevenzione”

Condividi su:

venerdì 28 Febbraio 2020 - 16:14
Coronavirus, il Comune di Marsala rispetterà le precauzioni ministeriali. Il sindaco: “Solo prevenzione”

“Ho notificato ai dirigenti la nota ministeriale che riguarda le precauzioni da osservare nei pubblici uffici. In più, abbiamo predisposto un piano straordinario per quanto riguarda la pulizia di locali e mezzi comunali, dando disposizioni per un intervento celere, adeguato al momento emergenziale che stiamo attraversando. Nessun allarmismo, ma solo attenta prevenzione”. Lo afferma il sindaco di Marsala Alberto Di Girolamo che, da poco, ha concluso la riunione a Palazzo Municipale con dirigenti e funzionari, al fine di adottare le misure di informazione e prevenzione per l’eventuale rischio-coronavirus.

Presenti il vicesindaco Agostino Licari e il segretario generale Bernardo Triolo, i dirigenti hanno avuto precise disposizioni dal sindaco Di Girolamo per mettere in atto quanto emanato dal Ministero della Funzione Pubblica con riguardo ad interventi in locali e mezzi di propria competenza, precauzioni per utenti e dipendenti. In particolare, pur con la difficoltà oggettiva di reperire i prodotti igienizzanti, si farà in modo che dalla prossima settimana gli ingressi agli Uffici aperti al pubblico saranno dotati di dispositivi per una rapida pulizia delle mani; contestualmente, sarà avviata una pulizia straordinaria dei locali, anche delle sedi distaccate, inclusi teatri e siti culturali. Altro importante fronte riguarderà il trasporto pubblico, con i bus che da subito saranno sottoposti ad una igienizzazione interna. 

“Sono interventi che, periodicamente, vengono eseguiti – afferma il sindaco Di Girolamo – ma, al momento, li stiamo intensificando, stante la straordinarietà della situazione che, lo ripeto, impone attenzione e raziocinio, senza esagerazioni ingiustificate”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta