Cresce Fratelli d’Italia nel trapanese: ad Alcamo aderisce il consigliere Francesco Dara

redazione

Cresce Fratelli d’Italia nel trapanese: ad Alcamo aderisce il consigliere Francesco Dara

Condividi su:

martedì 11 Febbraio 2020 - 18:17

Continua la campagna di rafforzamento di Fratelli d’Italia in provincia di Trapani. Dopo la marsalese Rosanna Genna, il cui ingresso nel partito di Giorgia Meloni è stato annunciato una settimana fa, un altro consigliere comunale del territorio ha comunicato il suo ingresso tra le file di Fdi. Si tratta dell’alcamese Francesco Dara, che ha dato l’annuncio ai colleghi nel corso dell’ultima seduta consiliare. Nel 2016 era stato eletto nella lista civica Noi per Alcamo.

Il coordinatore comunale di FdI Alessandro Fundarò ha espresso la propria soddisfazione: “Diamo il benvenuto al consigliere Francesco Dara da oggi portabandiera di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale in una delle città trapanesi che più necessitano di rappresentanza politica seria e determinata. E Francesco Dara lo è: il suo percorso personale, lavorativo e politico si sposa perfettamente con gli obiettivi, con il programma e con i valori del partito di Giorgia Meloni. Certi del valore aggiunto che saprà rappresentare per l’intera comunità Alcamese di Fratelli d’Italia, gli auguriamo buon lavoro”.

Alla soddisfazione di Fundarò si aggiunge quella del coordinatore provincia Maurizio Miceli: “Il progetto politico di fratelli d’Italia continua ad interessare il meglio dei nostri rappresentanti nelle istituzioni amministrative in tutta la provincia, se ne condividono i principi, si apprezza l’operato della Presidente Meloni, dei nostri esponenti europei, nazionali e regionali, si vuole inaugurare una nuova fase politica, contribuendo a costruire una nuova classe dirigente, che potrà contare sull’aiuto e l’esperienza di consiglieri di valore, che conoscono e combattono le problematiche endemiche del territorio, in particolare quello di Alcamo, come Francesco Dara. Lieti del suo ingresso e certi che Alcamo grazie al suo contributo e quello dei nostri dirigenti potrà tornare ad avere un governo politico valoroso e competente”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta