Comuni-TAM: tornare cittadini con la filosofia e il teatro

redazione

Comuni-TAM: tornare cittadini con la filosofia e il teatro

Condividi su:

venerdì 13 Dicembre 2019 - 07:07
Comuni-TAM: tornare cittadini con la filosofia e il teatro

Filosofia, teatro e cittadinanza. Tre pezzi importanti della nostra cultura trovano un terreno d’incontro in Comuni-TAM. Dopo il successo ottenuto a Castelvetrano dal “Trittico di Filosofia” ideato da Giacomo Bonagiuso, arrivano anche a Marsala l’iniziativa che attraverso lo strumento filosofico intende scandagliare i temi della felicità, della cittadinanza e del divino. Tre gli incontri in programma: il primo – “In pratica filosofia!”, si terrà sabato 14 dicembre, alle 17.15, presso i locali del Teatro Abusivo di Marsala, in via Filippo Turati (per info e iscrizioni 348/3727782 o tamteatromarsala@gmail.com). “La nostra intenzione – spiega il regista e attore Massimo Pastore – è utilizzare la filosofia anche come pratica terapeutica. Dopo il primo incontro, incentrato sugli aspetti teorici e condotto da Giacomo Bonagiuso, alla luce delle cose che verranno fuori dal confronto con i partecipanti, approderemo a un’appendice pratica che caratterizzerà il secondo incontro del 28 dicembre, che curerò personalmente. L’incontro finale, in programma il 18 gennaio, prevede una restituzione finale scritta, curata da Katia Regina, che vedrà anche una pubblicazione on line”.

In un momento storico in cui il confronto è sempre più limitato agli schermi e le tastiere, come spiega ancora Pastore, la scommessa di questo progetto è “riconsiderare la possibilità di parlarsi guardandosi negli occhi, facendo agire il corpo e le parole”. L’auspicio dei promotori, dunque, è quello di stimolare un necessario processo di riappropriazione della pratica del dibattito. “C’è bisogno di tornare a fare comunità – sottolinea ancora Massimo Pastore -. La classica maieutica socratica è quantomai necessaria in questo momento. I tempi duri non ci scoraggiano”. Al di là di quest’iniziativa, Massimo Pastore e il TAM stanno dando un importante contributo al territorio in tal senso. “Abbiamo acceso una piccola lampada, che di anno in anno è andata crescendo. Attualmente abbiamo due laboratori per ragazzi (da 6 a 9 anni e da 10 a 15 anni) e uno per adulti”. Diversi gli spettacoli portati in scena a Marsala e in provincia, spesso in contesti inconsueti, ma altamente suggestivi, come avvenuto la scorsa estate presso il Parco delle Cave. Nel prossimo futuro, però, il TAM farà anche parte della stagione teatrale del Comune di Marsala, con lo spettacolo “Qui è quasi giorno”, un omaggio al maestro Michele Perriera, nel decennale della sua scomparsa.

Condividi su: