L’evento “MarSale” celebra la città lilybetana e la sua storia: “Divulghiamone la cultura”

redazione

L’evento “MarSale” celebra la città lilybetana e la sua storia: “Divulghiamone la cultura”

Condividi su:

martedì 26 Luglio 2016 - 16:13
L’evento “MarSale” celebra la città lilybetana e la sua storia: “Divulghiamone la cultura”

Dal 29 al 31 luglio, presso il Complesso Monumentale San Pietro di Marsala si terrà l’evento “MarSale 2016”. Una tre giorni di musica, arte, degustazioni e riflessioni sulla Città, lo Stagnone e le sue saline, organizzata dall’associazione Banca Marsalese della Memoria, con il patrocinio del Comune di Marsala e la Pro Loco 2.0. Francesco Tranchida, ci ha parlato della Banca Marsalese della Memoria e delle sue lodevoli finalità: “L’associazione è nata nel settembre del 2015 ed ha lo scopo di fare ricerca, catalogazione e divulgazione di tutto ciò che fa parte del patrimonio storico-artistico di Marsala. Man mano, nel divulgare le informazioni, scegliamo il mezzo più adatto. Qualche tempo fa proiettammo un video sui bombardamenti del ’43 per le scuole, adesso abbiamo pensato ad un grande evento per diffondere le immagini della città di Marsala sfruttando i nuovi mezzi: i Social”. Marsala sarà quindi al centro dell’evento “MarSale” che verrà inaugurato a San Pietro la sera del 29 luglio. Si potranno così visitare le varie mostre ed esposizioni, come l’esposizione di tappeti di cristalli di sale realizzati da infioratori di Noto: si tratta di sale colorato, tappeti 6×4 che metteranno in evidenza una delle peculiarità della Città.

La mostra pittorica “Marsala, il mare, il sale ed il vino” vedrà 25 artisti esporre opere a tema e la proiezione fotografica “Mare, Sale… MarSale” di Aristide Tassone mostrerà le bellezze naturali che ci circondano. “MarSale” farà vivere anche altre zone della città: una mostra di artigianato locale curato dalle associazioni “Centro Commerciale Naturale”, “RiscopriAmo il ricamo” ed “Ago e Svago” si terrà infatti sia in Piazza della Repubblica che all’interno del Complesso San Pietro, mentre la mostra fotografica di Paolo Di Girolamo presso la Chiesa Sant’Antonio Abate di via XI Maggio.

“C’è stata piena sinergia tra le associazioni – ci ha sottolineato Tranchida – nella realizzazione dell’evento, consci che il “fare rete”, la collaborazione ed il confronto è importante per mettere in moto la cultura delle nostre tradizioni”. Ma ci saranno tanti altri eventi collaterali: il 29 luglio l’inaugurazione alle ore 21, presso il Complesso Monumentale San Pietro, con degustazione di vini a cura della Cantina Mothia e l’esibizione del gruppo folk “I Picciotti di Matarò”; sempre il 29 luglio alle 21.30 presso la Chiesa Sant’Antonio Abate  il concerto di musica medievale, rinascimentale e barocca del giovane liutista Gabriele Di Pietra; il 30 luglio il Torneo di Scacchi organizzato dall’A.D. Lilybetana alle ore 18 a San Pietro e dalle ore 21.30, concerto chitarra e voce di Carlo Barbera e Clara Pizzo; il 31 la presentazione del libro “Il mito e la storia” di Gioacchino Aldo Ruggieri edito dalla casa editrice Tatzebao. i Fratelli della Costa con l’evento “Gandhi ed il sale” con la fotografa Sonia Luisi e lo scrittore Antonio Ortoleva (il 30 alle ore 19 nella Chiesa di Sant’Antonio Abate. E sempre il 31 luglio dalle 17 alle 21 si terrà la sfilata e mostra statica di Moto d’Epoca in Piazza della Repubblica, organizzata dal Vespa Club Ruote d’Occidente . Media partner dell’evento: il quotidiano Marsala C’è ed il portale itacanotizie.it.

Condividi su: