Fabio Butera è il nuovo presidente del Confidi Trapani

Claudia Marchetti

Fabio Butera è il nuovo presidente del Confidi Trapani

Condividi su:

Wednesday 23 July 2014 - 16:53

E’ Fabio Butera – 42 anni, imprenditore del settore grafica ed editoria nel quale opera la sua impresa “Auroflex s.r.l.” di Alcamo – il nuovo Presidente del Confidi Trapani. Alla carica di Vice Presidente è stato chiamato Paolo Grammatico della “Marmifera Mineraria s.r.l.” del settore lapideo. Del consiglio fanno, altresì, parte Michele Augusta del settore edile, Natale Amoroso del settore della pesca e Vincenzo Adragna della “Adragna Alimenti Zootecnici S.r.l.” di Alcamo, azienda che produce alimenti e mangimi per animali. “Un gruppo ristretto e coeso – secondo le dichiarazioni del nuovo Presidente Butera – che, in parte, si è già trovato ad affrontare le difficili vicende che la scorsa primavera hanno interessato il Confidi Trapani e che – con rinnovato spirito di servizio e determinazione – intende porre rimedio al danno subito dal Confidi ritrovando nuova energia e slancio per superare qualsiasi inerzia che potrebbe rappresentare il vero ostacolo per il consorzio oltre l’entità puramente economica della perdita subita”. Interamente rinnovato anche il Collegio Sindacale del quale sono stati chiamati a far parte il Dr. Raffaele Mazzeo in qualità di Presidente, e il Dr. Antonio Fresina sindaco effettivo unitamente al nuovo rappresentante dell’Amministrazione Regionale D.ssa Anna Lo Cascio. Il Presidente Butera ha anche colto l’occasione per ringraziare il Presidente di  Confindustria Trapani, Gregory Bongiorno, per il sostegno ed il contributo che ha assicurato in questi difficili mesi, dichiarando che la sintonia e la collaborazione con Confindustria non potranno che svilupparsi ulteriormente nel percorso che il Confidi intende portare avanti. Da parte sua il Presidente Bongiorno ha espresso apprezzamento per la nuova squadra del Confidi Trapani dichiarandosi pronto a sostenerla in tutte le attività in cui sarà richiesto.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Commenta