Metodo Stamina: il Tribunale di Trapani ordina agli Spedali Civili le cure per un bambino

Claudia Marchetti

Metodo Stamina: il Tribunale di Trapani ordina agli Spedali Civili le cure per un bambino

Condividi su:

venerdì 04 Luglio 2014 - 12:34

Si ritorna a parlare di metodo Stamina. Dal Tribunale di Trapani arriva una nuova ordinanza che impone la somministrazione del trattamento Stamina per un bambino già sottoposto a una prima infusione agli Spedali Civili di Brescia. Il giudice dà tempo fino al 15 luglio alla struttura ospedaliera per adempiere a quanto disposto e, nel caso in cui non proceda, nomina il presidente dell’Ordine dei Medici di Trapani, Giuseppe Morfino, come suo ausiliario per garantire la prosecuzione del trattamento. Il bambino è stato l’ultimo paziente a ricevere l’infusione, il 3 marzo scorso, prima dello stop ai trattamenti dovuto all’assenza della biologa di Stamina, Erica Molino. Da allora solo il piccolo Federico Mezzina ha ricevuto un’altra infusione, dopo che l’ordinanza del tribunale di Pesaro ha chiamato in causa il vice presidente di Stamina Foundation Marino Andolina, il quale, nelle vesti di ausiliario del giudice, ha deciso di somministrare lui stesso il trattamento. Questa decisione apre uno spiraglio, in quanto probabile precedente, all’altra vicenda che riguarda un bambino marsalese, a cui al contrario, hanno bloccato le cure.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta