Amministrazione Grillo, dal circolo Nilde Iotti del Pd una bocciatura totale. Appello per un’opposizione unitaria

redazione

Amministrazione Grillo, dal circolo Nilde Iotti del Pd una bocciatura totale. Appello per un’opposizione unitaria

Condividi su:

venerdì 30 Luglio 2021 - 16:53

Il Circolo PD online Nilde Iotti torna all’attacco dell’amministrazione Grillo e auspica un’opposizione unitaria per contrastare l’attuale maggioranza. Nel corso dell’assemblea degli iscritti si è parlato, soprattutto, dei progetti già approvati e finanziati dall’Unione Europea. “Si tratta di fondi di parecchi milioni di euro alcuni dei quali destinati all’eliminazione dei passaggi a livello che nello stato in cui si trovano rendono ancora più gravoso l’irrisolto, annoso problema della mobilità cittadina e territoriale di Marsala. Il Circolo è consapevole dell’estrema importanza che rivestono i fondi europei, per questa ragione non può, né deve consentire al sindaco e alla sua giunta di snaturarne le finalità”. Dopo la relazione della segretaria Linda Licari, si è innescato un dibattito per valutare, anzitutto una serie di iniziative e di proposte a medio e breve termine, a partire dalla necessità di un proficuo rapporto di collaborazione con le forze di centro sinistra presenti in città, con i consiglieri d’opposizione e soprattutto con i cittadini. I presenti hanno parlato della situazione della Riserva dello Stagnone, in particolare del progetto Rinasce (per migliorare le condizioni ambientali dello Stagnone e ripristinare i canali della Bocca Nord) già finanziato e in attesa di essere appalto, dello stato di degrado e abbandono dell’area, che necessiterebbe un intervento di sanificazione e scerbatura, sul rifacimento dei pontili, per i quali la deputata regionale Eleonora Lo Curto, lo scorso anno, aveva annunciato uno stanziamento di 100 mila euro.

“Un altro punto importante – si legge nella nota del circolo Nilde Iotti – concerne la mancata progettualità di Marsala come città turistica: i lidi sono irraggiungibili, con strade strette e impercorribili, e sebbene molto frequentate, sono ancora quelle che erano state transitate nel dopoguerra”. Gli esponenti del circolo si chiedono inoltre che fine abbiano fatto gli altri progetti delle piste ciclabili che riguardano il centro e la zona dei lidi sud. “Per quali ragioni la neo amministrazione non ha dato seguito a questi progetti? La risposta non può che essere ricercata nell’incapacità più volte dimostrata, nell’insipienza, nel pressapochismo o in altre ragioni di cui non è dato sapere ai comuni cittadini”.

Gli esponenti del circolo denunciano poi “l’incresciosa situazione che si è venuta a determinare a seguito della mancata, colpevole, rimozione dei rifiuti ad Amabilina, alla Salinella e in varie periferie della città, dove si verificano frequenti roghi, causando danni irreversibili all’ambiente e alla salute dei cittadini”. A riguardo si chiedono maggiori e mirati controlli su tutto il territorio marsalese, ma si evidenziano anche perplessità sulla gestione dei fondi destinati alla cultura, mentre per quanto riguarda il personale si denunciano “procedure di assunzioni e variazioni contrattuali che non tengono conto dei più elementari criteri del buon andamento e dell’imparzialità della pubblica amministrazione”.

Il circolo dem denuncia anche il mancato intervento di potenziamento delle forze dell’ordine nel territorio per garantire più sicurezza in città e la carenza di informazioni chiare e puntuali sul Covid-19 in città. “Il Circolo PD online Nilde Iotti si impegna a dare continuità ad un’azione politica capace di incidere nel territorio, tenendo conto in primo luogo della volontà e delle esigenze e gli interessi legittimi, individuali e collettivi, dei cittadini che aspirano ad un positivo radicale cambiamento della città, a un più concreto impegno delle forze politiche sinceramente progressiste e democratiche, affinché riescano a compiere e portare avanti iniziative volte al progressivo miglioramento della qualità di vita dei cittadini nell’ambito di una prospettiva sempre più europea senza sovranismi e populismi”.

Condividi su:

Un commento

  1. Non solo per i lavori da programmare o appaltare l’AC mostra tutta la sua insipienza politica ed amministrativa, ma anche per le cose che si ritengono completate, da collaudare e da utilizzare. L’AST ha invitato il Sindaco di accelerare le prove idrauliche e i collaudi anche parziali della fognatura dei lidi. Nessuna risposta e ora in piena estate abbiamo i liquami per strada. Bellissima accoglienza x bagnanti e turisti ( Chanel n°5)

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta