Lavori fermi all’ospedale di Marsala. Minoranza all’attacco: “Inaccettabile presa in giro”

redazione

Lavori fermi all’ospedale di Marsala. Minoranza all’attacco: “Inaccettabile presa in giro”

Condividi su:

sabato 20 Febbraio 2021 - 10:43
Lavori fermi all’ospedale di Marsala. Minoranza all’attacco: “Inaccettabile presa in giro”

Il gruppo consiliare Cento Passi per la Sicilia – Marsala Europea va all’attacco sulla realizzazione del nuovo padiglione contro le malattie infettive all’ospedale “Paolo Borsellino”.

“Ancora una volta – scrivono Nicola Fici, Rino Passalacqua e Mario Rodriquez – dobbiamo constatare come gli annunci del nostro sindaco si riducano tristemente in una bolla di sapone: tanto grande e bella quando vola, tanto vuota ed inconsistente quando scoppia. Cosa ne rimane? Il nulla!

Ebbene, oggi apprendiamo che il famoso padiglione per le malattie infettive presso l’ospedale di Marsala, presentato ai cittadini come un progetto in fase di realizzazione, si trova invece ancora in attesa di approvazione”.

Citando le parole del commissario dell’Asp Zappalà, che ha affermato che ancora si attende l’approvazione della progettazione, i tre consiglieri chiedono chiarimenti a Massimo Grillo.

“Nel suo video autocelebrativo sui primi cento giorni dell’amministrazione, il sindaco ha annoverato il progetto del padiglione delle malattie infettive come uno dei suoi grandi “traguardi”. Nello specifico ha affermato “Abbiamo ottenuto il finanziamento e l’immediato inizio dei lavori del padiglione per le malattie infettive presso l’ospedale di Marsala”. Ma la verità purtroppo è un’altra: non solo il progetto del padiglione non è di competenza comunale (quindi erroneamente il sindaco se ne vanta), ma per di più ancora il progetto attende di essere approvato. Il sindaco anche questa volta ha dimostrato di essere tanto pronto a presenziare nei momenti in cui si fanno proclami alla cittadinanza, ma totalmente silente quando si presentano i problemi, o vengono fuori le verità”.

Concludono i tre consiglieri comunali di minoranza: “In ogni caso, tralasciando le incongruenze e le contraddizioni che caratterizzano il sindaco, non possiamo accettare che ancora si continui a prendere in giro i cittadini creando tristi illusioni. Oggi c’è bisogno di concretezza, verità e risposte.

Proprio per tale ragione, con la speranza che la promessa del padiglione per le malattie infettive non si concretizzi in un altro bluff così come già avvenuto lo scorso mese di maggio con l’annuncio della ristrutturazione del San Biagio per l’adeguamento a Covid Hospital, rivogliamo al sindaco Grillo un improrogabile invito ad interessarsi della questione per fare chiarezza in merito al reale stato del progetto ed alle tempistiche di realizzazione”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta