Trapani: dallo spaccio alla guida in stato di ebbrezza e alla rissa, sei denunce

redazione

Trapani: dallo spaccio alla guida in stato di ebbrezza e alla rissa, sei denunce

Condividi su:

martedì 20 Ottobre 2020 - 13:18
Trapani: dallo spaccio alla guida in stato di ebbrezza e alla rissa, sei denunce

Nella giornata di ieri, 19 ottobre, i Carabinieri della Compagnia di Trapani, hanno condotto un servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato alla repressione e contrasto alla criminalità predatoria e alla verifica del rispetto del Codice della Strada.  

Il servizio ha visto un imponente dispiegamento di uomini e mezzi di tutti i reparti dipendenti e lo svolgimento di molteplici perquisizioni personali e veicolari che hanno permesso ai militari operanti di deferire in stato di libertà sei soggetti, tra cui un minore, per vari reati.

Nel dettaglio: S. A., trapanese, è stato denunciato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, poiché sono stati rinvenuti nella sua disponibilità 10 gr di marijuana e un bilancino di precisione; B. F., trapanese, è stato deferito per evasione, poiché, nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, si è allontanato dalla propria abitazione senza autorizzazione; F. A. e un minorenne, entrambi residenti a Paceco, sono stati denunciati per porto di oggetti atti ad offendere, infatti, sono stati sorpresi rispettivamente con un manganello e un coltello a serramanico di genere vietato, portati fuori dalle proprie abitazioni senza giustificato motivo;  D. M., trapanese, è stato raggiunto dall’accusa di guida in stato di ebbrezza alcolica, poiché, tramite l’accertamento svolto con l’etilometro in dotazione, i militari hanno accertato che lo stesso si trovava alla guida della propria auto in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’ingestione di bevande alcoliche; F. C., trapanese, 44enne, con precedenti di polizia, invece, al momento del controllo si trovava alla guida di un  ciclomotore sprovvisto di patente in condizione di recidiva nel biennio.

Il servizio coordinato, che ha avuto riscontri positivi in termine di controlli sul territorio, verrà ripetuto nelle prossime settimane, al fine incrementare ulteriormente il contrasto ai reati a tutela della legalità e dei cittadini.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta