Marsala ottiene il riconoscimento nazionale di “Città che Legge”

redazione

Marsala ottiene il riconoscimento nazionale di “Città che Legge”

Condividi su:

venerdì 03 Luglio 2020 - 17:50
Marsala ottiene il riconoscimento nazionale di “Città che Legge”

Tre giorni fa la sottoscrizione del “Patto per la Lettura”. Oggi l’attribuzione della qualifica “Città che Legge”, il prestigioso riconoscimento nazionale assegnato oggi a Marsala dal Centro per il libro e la lettura – CEPELL. Un successo che ha visto in prima linea l’Amministrazione comunale, e gli Assessorati alle Politiche culturali e Pubblica istruzione in particolare, nonché la Soprintendenza di Trapani, il Parco Archeologico Lilibeo, l’Arcipretura di Marsala e le Scuole. Con loro altri Enti, Associazioni, testate giornalistiche e singoli cittadini, per un totale di una trentina di sottoscrittori che hanno creduto nell’importanza del progetto culturale. 

“L’interesse suscitato alla presentazione dell’iniziata di Martedì scorso è stato ben ricompensato con questo traguardo – sottolinea il sindaco Alberto Di Girolamo -. Fare rete, confrontarsi e costruire assieme è il metodo giusto – in qualsiasi ambito – per contribuire allo sviluppo del nostro territorio. Auspico che si continui con questo entusiasmo”.

Altrettanto soddisfatta l’assessore Ruggieri che – nel ringraziare sia la responsabile della Biblioteca comunale Milena Cudia che Giuseppe Prode, presidente dell’associazione culturale 38° Parallelo – afferma: “L’odierno riconoscimento è anche uno stimolo ad un maggiore impegno nella sfida che ci attende, quella della presentazione di validi progetti che ci consentiranno di attingere a risorse utili a finanziare nuove iniziative a beneficio della crescita culturale di Marsala”. A coordinare il tutto è il Centro per il libro e la lettura (CEPELL), l’Istituto autonomo del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo che dipende dalla Direzione Generale Biblioteche e diritto d’Autore .

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta