Verso Marsala 2020, il punto sulle candidature. Licari smentisce, Carini e Ombra attendono…

vincenzofiglioli

Verso Marsala 2020, il punto sulle candidature. Licari smentisce, Carini e Ombra attendono…

Condividi su:

martedì 21 Gennaio 2020 - 06:30
Verso Marsala 2020, il punto sulle candidature. Licari smentisce, Carini e Ombra attendono…

Manca ancora la data, che presto dovrebbe essere ufficializzata dall’assessorato regionale alle autonomie locali. Tuttavia, ci si avvicina sempre di più alle prossime amministrative, con la sensazione che il tempo scorra lasciando irrisolti una serie di nodi da cui dovrebbero passare gran parte delle decisioni della politica locale. Tra le file del centrosinistra si attende ancora una comunicazione ufficiale da parte del sindaco Alberto Di Girolamo, la cui ricandidatura appare al momento improbabile. Tuttavia, i componenti della giunta stanno rispettando un implicito patto di lealtà nei confronti del primo cittadino. Solo quando quest’ultimo annuncerà la propria decisione, allora si sceglierà se individuare all’interno della giunta un successore, se sostenere un’altra candidatura di area o se andare in ordine sparso. Diversi assessori sarebbero comunque pronti a lavorare a una lista per il Consiglio comunale, da mettere al servizio di un nuovo progetto, che dia sufficienti garanzie di continuità al lavoro svolto in questi anni. Totalmente prive di fondamento, a detta del diretto interessato, le voci girate nel week end a proposito di una candidatura del vicesindaco Agostino Licari dopo che alcuni addetti ai lavori lo avevano avvistato in un noto bar del centro mentre prendeva un caffè con qualche esponente politico locale.

Vanno invece avanti le interlocuzioni dell’ex consigliere Nicola Fici, che prosegue il suo confronto con i moderati e alcuni pezzi di centrosinistra all’interno di un progetto di natura puramente civica onde evitare che la presenza di simboli partitici irrigidisca le varie componenti della coalizione. Pienamente in campo anche l’avvocato Diego Maggio, che dopo la riunione convocato allo studio dell’ex sindaco Lombardo prosegue il confronto con i principali protagonisti politici. Al contempo, non fa mancare la propria presenza tra la popolazione, partecipando alle diverse iniziative che si svolgono in città.

Sul fronte del centrodestra, i bene informati fanno sapere che Renzo Carini cominci ad apparire più propenso a sciogliere positivamente la propria riserva circa una propria candidatura, anche se (per ragioni familiari) non vorrebbe andare allo sconto con Nicola Fici, né con Giulia Adamo. L’ex deputata regionale convocherà a giorni una conferenza stampa, dopo l’ulteriore rinvio che ha fatto slittare a marzo inoltrato la sentenza sul processo per l’inchiesta sulle “spese pazze” all’Ars. Solo a quel punto si saprà con certezza se potrà candidarsi o meno a sindaco, ma potrebbe essere troppo tardi. In ogni caso, ambienti vicini alla stessa lasciano intendere che vorrà comunque dire la sua in questa campagna elettorale, dando il proprio contributo ad un progetto che progetto che potrebbe nascere nell’ambito del centrodestra.

Disponibilissimo a candidarsi è invece il presidente di Airgest Salvatore Ombra, che però attende il via libera da Nello Musumeci. Sulla competitività del suo nome nessuno ha dubbi. Restano però da sciogliere, anche qui, alcuni nodi politici che verosimilmente dovrebbero portare a una piena convergenza tra le varie anime della maggioranza che sostiene il governo regionale.

Si sono portati avanti con il lavoro gli attivisti del Movimento 5 Stelle, che ai primi di gennaio hanno presentato le candidature sulla piattaforma Rousseau. Profili e programmi sono stati illustrati ai facilitatori, in attesa che si consumino i successivi passaggi che dovrebbero portare entro marzo alla certificazione delle lista ufficiale del Movimento 5 Stelle (cui potrebbe aggiungersene un’altra espressione della società civile) e all’annuncio del candidato sindaco. Al di là del percorso individuato, massimo riserbo finora sui nomi che potrebbero essere in campo, anche se appare molto probabile la presenza tra questi del consigliere comunale Aldo Rodriquez.

Nel frattempo, continuano a venire fuori nuovi movimenti civici, determinati a mettersi in gioco nella prossima competizione elettorale. Dopo “Vento Nuovo”, che verosimilmente candiderà a sindaco l’imprenditore lilybetano Mario Figlioli, nel fine settimana è stato presentato anche “Uguaglianza per la Sicilia”, guidato dall’ex assessore Salvatore Rubbino. Al momento attuale, il neonato soggetto politico assicura di volersi collocare al di fuori dei tradizionali schieramenti.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta