Raccolta rifiuti ad Alcamo, Tumbarello (Uil) preoccupato per il futuro dei lavoratori di Energetikambiente

redazione

Raccolta rifiuti ad Alcamo, Tumbarello (Uil) preoccupato per il futuro dei lavoratori di Energetikambiente

Condividi su:

venerdì 07 Giugno 2019 - 17:28
Raccolta rifiuti ad Alcamo, Tumbarello (Uil) preoccupato per il futuro dei lavoratori di Energetikambiente

La Uil Trasporti Trapani esprime preoccupazione per il futuro occupazionale dei lavoratori dell’Energetikambiente che dovrebbero passare alla società Tekra Srl, aggiudicataria del bando “ponte” per la raccolta dei rifiuti ad Alcamo.

“Denunciamo con decisione – afferma il segretario generale di categoria Giuseppe Tumbarello – il comportamento antisindacale perpetrato dai soggetti che avevano l’onere ti attivare le procedure previste per legge circa l’applicazione dell’articolo 6 del contratto Fise Assombiente, che regola il passaggio dei dipendenti nell’avvicendamento tra imprese in caso di affidamenti o appalti, seppur provvisorio come nel caso specifico. Le organizzazioni sindacali, infatti, non sono state convocate come previsto dalla legge, e questa anomalia ci preoccupa non poco”.

E continua: “questa vicenda ha dell’inverosimile, a cominciare da cicliche proroghe dell’appalto. Non comprendiamo quale strategia scellerata venga messa in campo pur di non confrontarsi con le organizzazioni deputate a verificare le condizioni di applicazione dell’articolo 6 per il passaggio dei lavoratori dalla EnergetikaAmbiente alla nuova società.  Non permetteremo che nessun lavoratore perda la propria occupazione a causa di chi ha già portato troppo avanti questa vicenda con le già menzionate proroghe, e che ancora oggi non ha perfezionato la gara definitiva. Invito pertanto il sindaco di Alcamo e i responsabili delle due società, ognuno per le proprie competenze, ad attivare quanto previsto per legge nel più breve tempo possibile”.

Condividi su: