Aumenta il capitale sociale dell'Airgest. Confindustria: "finalmente un segnale concreto e tangibile"

Audrey Vitale

Aumenta il capitale sociale dell'Airgest. Confindustria: "finalmente un segnale concreto e tangibile"

Condividi su:

giovedì 04 Dicembre 2014 - 14:25
Aumenta il capitale sociale dell'Airgest. Confindustria: "finalmente un segnale concreto e tangibile"

E’ stato deliberato oggi, dopo una serie di rinvii, l’aumento del capitale sociale di Airgest S.p.A., la società di gestione dell’aeroporto di Trapani Birgi.

“Un segnale concreto e tangibile – dichiara Gregorio Bongiorno, Presidente di Confindustria Trapani – da parte del Socio Pubblico Regione Siciliana che ha, con ciò, confermato il grande interesse per una delle infrastrutture più importanti e strategiche del nostro territorio e grazie alla quale si può agevolare lo sviluppo economico, in particolare per il settore del turismo e di tutto l’indotto. Grazie a questo aumento di capitale potranno, a questo punto, essere assicurati nuovi investimenti che lo renderanno sempre più funzionale rispetto alle esigenze del traffico aereo. Noi dobbiamo, però, considerare quello di oggi – continua Bongiorno – soltanto un punto di partenza e non di arrivo. Dobbiamo, pertanto, ritenere questo aumento di capitale come l’opportunità per rilanciare l’interesse verso il nostro territorio da parte degli investitori privati. Non dobbiamo, infine, dimenticare un altro tassello che oggi è indispensabile per continuare a sperare che i turisti scelgano Trapani come meta ossia l’accordo di co-marketing con Ryanair, sottoscritto da tutti i Comuni del territorio trapanese, che –  sottolinea il presidente Bongiorno – pur condividendo le difficoltà dei vari enti locali, va comunque onorato al fine di evitare il vanificarsi del risultato oggi raggiunto con l’aumento del capitale sociale.

Senza l’accordo di co-marketing, infatti, il rischio è quello di ritornare ad avere l’aeroporto di 10 anni fa con circa 300.000 passeggeri all’anno”.

Soddisfatto anche l’onorevole Baldo Gucciardi, presidente del gruppo PD all’Ars: “La notizia conferma l’interesse per lo scalo e l’impegno della Regione, che prosegue concretamente – afferma – l’aumento di capitale, che avviene attraverso un ulteriore investimento di 7 milioni di euro di cui 3 milioni e 400 mila sono stanziati dalla Regione,  permette oltretutto di utilizzare il finanziamento di 10 milioni di euro dell’Accordo di Programma Quadro per l’ampliamento dello scalo, sbloccato pochi mesi fa”. 

 “Il presidente della Regione Rosario Crocetta – continua Gucciardi – sta mantenendo gli impegni nei confronti di quella che è una infrastruttura sempre più strategica per lo sviluppo dell’intera Sicilia occidentale”.

Audrey Vitale

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta